Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 584
SANTA CROCE CAMERINA - 30/01/2011
Sport - Calcio Eccellenza: locali in superiorità numerica dal 18’ del primo tempo ma non è bastato

Crisi nera per il S. Croce bloccato sullo 0-0 dal Belpasso

Ora inizio un ciclo di fuoco con Vittoria, Palazzolo e Biancadrano

SANTA CROCE CAMERINA - BELPASSO 0 – 0

SANTA CROCE CAMERINA : Annese sv, Mazzone 5,5, Mancarella 6, D’Agosta 6,5, Guarino 5.5 (10’st Crisafulli 6), D’Iapico 6,5, Scifo 5,5 (10’st Fazio 6), Romeo 6, Rametta 4,5, Rizzo 5,5, Virga 5,5 (19’st Incardona 6). All. Digiacomo.

BELPASSO : Di Benedetto 6,5, Cannizzo 6, Indelicato F. 6, Bonaccorsi 5,5 (10’st Santangelo 6), Leotta 6, Manmana 6, Tutone 4,5, Indelicato S. 6, Tosto 6 (47’st Venuto sv), Palazzolo 5 ( 34’st Reale sv), Suriano 5,5. All Settineri.

Arbitro: Visalli di Messina 5.

Note: espulsi Tutone (B) e Rametta (SC). Ammoniti: Virga, Rametta e D’Agosta (SC). Tutone, Bonaccorsi e Leotta (B). Angoli: 8-1 per il S.Croce. Recuperi 3’ e 6’.

Adesso è crisi nera per il S.Croce non tanto per lo scarno risultato di parità a reti inviolate, ottenuto con una formazione di bassa classifica che per tutto l’arco dei novanta minuti non ha prodotto neanche un tiro in porta, ma per l’inconcludenza del suo gioco, la scarsa incisività del reparto di centrocampo e di attacco, la pochezza di idee.

Un S.Croce che, se continua così, potrebbe già da adesso prepararsi ai play out, quando aveva invece, fino a qualche domenica fa tutti i numeri per allontanarsi proprio dalla zona play out senza grossi problemi. Eppure l’undici biancazzurro ha giocato per ben settanta minuti in superiorità numerica, per l’espulsione al 18’ del primo tempo di Tutone per doppia ammonizione; ha tirato dal limite dell’area, nell’arco dei novanta minuti, una vera e propria miriade di punizioni, quasi tutte mal sfruttate; i giocatori hanno dimostrato una determinazione diversa rispetto alle partite precedenti.

Ma il gioco, gli schemi tattici, la profondità e la concretizzazione della superiorità territoriale alla fine sono clamorosamente mancati contro un Belpasso che, sin dal primo minuto che è sceso in campo, ha badato a portare a casa un punto, mettendoci anche tante interruzioni di gioco e atteggiamenti fin troppo plateali che il direttore di gara non ha saputo gestire. Tatticamente il S.Croce ha tenuto solo Romeo e D’Agosta a centrocampo ma ponendo stranamente Rizzo molto indietro, quasi a centrocampo, con Virga, Rametta e Scifo che agivano come punte, dimostrandosi però troppo statici e senza ritornare in copertura.

Inizio veemente del S.Croce con una pressione continua sull’area giallonera. Al 12’ buona azione Rizzo, Scifo e poi ancora Rizzo che, in area, mandava a lato. Al 18’ girata in area di Virga con la palla che sfiorava il palo. Al 27’ punizione di Romeo con Rametta che interveniva di testa ma mandava alto. Al 29’ Romeo si inseriva bene in area ma tirava alto. Scarsi episodi per il resto dell’incontro se si eccettua una punizione al 30’ della ripresa di Crisafulli parata da Di Benedetto. Adesso la società dovrà correre ai ripari. Nel pomeriggio di oggi, è previsto un incontro tra i dirigenti e il presidente Marco Agnello per valutare la situazione di classifica, divenuta ormai pesante.