Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 1104
SANTA CROCE CAMERINA - 27/11/2010
Sport - Calcio Eccellenza: la prima volta dei camarinensi in casa

Santa Croce contro l’Enna, finalmente al «Kennedy»

Il tecnico Digiacomo alle prese con squalifiche e infortuni. La formazione ennese è comunque a portata di mano

Ed eccola la tanto attesa partita S. Croce - Enna che, qualche settimana fa, era pronosticata come la prima partita di questo campionato di Eccellenza giocata nello stadio della cittadina con le nuove tribune. Sarà in effetti la prima partita che la formazione biancazzurra giocherà in casa ma senza ancora i nuovi spalti la cui costruzione, prevista da tempo, è slittata per diversi intoppi legati alla definizione del contratto tra la società che sta costruendo il fotovoltaico nella cittadina, che sborserà l’importo come lavori di compensazione dell’impianto termico e la ditta incaricata della costruzione dell’opera.

Altri intoppi negli ultimi giorni sono stati legati ad ispezioni del Genio civile di Ragusa, atti a verificare la stabilità dei basamenti in cemento che devono ricevere proprio le nuove tribune. I tecnici del Genio civile però hanno accertato che la solidità della struttura di base in cemento per le tribune è giustamente dimensionata e hanno dato il parere positivo ma che ci vorranno ancora altre settimane per vedere i nuovi spalti montati al «Kennedy».

Intanto il S.Croce contro l’Enna, formazione alla sua portata, tenterà di far sua la partita per rilanciarsi in campionato e iniziare un ciclo di incontri che potrebbero dare alla formazione di Digiacomo una nuova fisionomia di classifica tale da consentire un prosieguo di campionato più tranquillo. Per la partita con l’Enna mancherà il difensore centrale Iurato, sempre alle prese con qualche squalifica di troppo, che verrà sostituito probabilmente da Buoncompagni a formare una linea difensiva con D’Iapico, Fazio e De Maria, quest’ultimo al posto di Mazzone, in forse per via di un leggero infortunio.

A centrocampo confermati Russo, Romeo e Stefano Scifo con Incardona, Gambino e Rizzo in avanti. Uno schieramento quindi d’attacco per sfruttare la partita casalinga e l’avversario alla portata dell’undici biancazzurro. La partita si dovrebbe giocare anche con il pubblico in quanto la Questura di Ragusa ha dato l’assenso, anche se con un numero limitato di tifosi. L’importante era giocare nel rettangolo di gioco dove la squadra si allena in settimana. Per lo stadio «J. Kennedy», dopo più di cinquant’anni, sarà il battesimo ufficiale di una partita di Eccellenza.