Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1287
SANTA CROCE CAMERINA - 20/11/2010
Sport - Calcio Eccellenza: dopo la pesante sconfitta di domenica scorsa

Il Santa Croce volta pagina, tra 2 settimane affronta l´Enna

Giocatori e tecnico sono proiettati a riprendere il cammino che ha consentito alla squadra santacrocese di presentarsi, fino alla partita di quindici giorni fa con il Taormina, compagine rivelazione del torneo

Il tempo smaltisce le cose negative così anche il S.Croce con il passare dei giorni sembra aver voltato pagina dopo la pesante sconfitta di domenica scorsa che ha segnato la peggiore prestazione del campionato per la formazione biancazzurra. Nel faccia a faccia alla ripresa degli allenamenti fra i giocatori e il tecnico Digiacomo non si sono fatti processi o richieste spiegazioni di questa clamorosa debacle ma è stato concordato di lasciare alle spalle questa esperienza negativa e di andare avanti.

Tutti però hanno convenuto sulla difficoltà di giocare in campo neutro le partite casalinghe per cui in tecnico Digiacomo ha confermato l’intenzione, già emersa prima, di giocare la prossima partita in casa contro l’Enna il 28 novembre allo stadio comunale di S.Croce, anche se non sono pronte le nuove tribune. I nuovi spalti infatti, stavolta è certo, saranno pronti subito dopo la partita con l’Enna ma intanto la dirigenza, dietro appunto la posizione del tecnico, predisporrà di giocare l’incontro nello stadio di casa, consentendo l’ingresso ad un numero limitato di tifosi. Il S.Croce quindi guarda alla partita con il Giarre, in casa della formazione catanese, con la ferma intenzione di dimenticare il brutto momento.

Giocatori e tecnico sono proiettati infatti a riprendere il cammino che ha consentito alla squadra santacrocese di presentarsi, fino alla partita di quindici giorni fa con il Taormina, compagine rivelazione del torneo. «Stiamo cercando di superare questo momento – è l’auspicio del tecnico Digiacomo – riprendendo quanto di buono fatto fino adesso. Siamo una squadra giovane – ammette – e affrontiamo formazioni di più elevata esperienza in questo campionato per cui è normale che ci siano dei momenti di forte appannamento fisico e mentale.

Mi auguro – rileva Digiacomo – che i ragazzi reagiscano e che mi dimostrino che hanno l’intenzione di mettersi alle spalle questa esperienza negativa». Sono rientrati intanto dagli infortuni Mazzone, Costa e De Maria, per i quali il tecnico verificherà se schierarli mentre mancherà Sella, squalificato, al centro questa settimana di un caso che ha portato alla sconfitta a tavolino per 0-3 del S.Croce nella partita con il Biancadrano giocata lo scorso 31 ottobre sul campo neutro di Ragusa, finita allora sull’1-1.

Sella infatti doveva stare fermo per un turno di squalifica rimediato lo scorso campionato quando giocava con il Modica in serie D ma per mancate comunicazioni fra le due società, il Modica appunto e il S.Croce, il terzino non aveva ancora scontato in questo campionato la squalifica. Da qui la partita data persa al S.Croce. La dirigenza biancazzurra ha già presentando ricorso per riavere il punto tolto dalla Lega siciliana. In questo campionato così tirato anche un punto è determinante.