Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 499
SANTA CROCE CAMERINA - 13/11/2010
Sport - Calcio Eccellenza: c’è entusiasmo dopo i recenti progressi in campo

Calcio: S. Croce in cerca di conferme contro Trecastagni

E’ lucida l’analisi del tecnico Andrea Digiacomo

Il S.Croce contro il Trecastagni è chiamato a confermare i grossi progressi mostrati domenica scorsa nella tumultuosa partita di Taormina e a ritornare alla vittoria che manca ormai da oltre un mese. E’ lucida l’analisi del tecnico Andrea Digiacomo che, con un commento a freddo, conferma sostanzialmente la strana direzione arbitrale di sette giorni fa seppur apprezzando la buona condotta della sua squadra : «Contro il Taormina – spiega Digioacomo – la mia squadra ha prodotto la migliore prestazione di questa prima parte del campionato per intensità di gioco, motivazione e determinazione, qualità tattica e velocità di affondi.

Più che un calo di tensione – ammette il tecnico biancazzurro – siamo stati molto condizionati dall’atteggiamento dell’arbitro che, a fronte di un primo tempo lineare, ha preso decisioni nella ripresa davvero inspiegabili e lesive contro di noi che ci hanno danneggiato nel morale e quindi nella resa del gioco. Potevamo, è vero, chiudere prima la partita se il portiere ospite non si fosse prodotto in due interventi determinanti che ci potevano portare sul 3-0 ma comunque l’atteggiamento dell’arbitro ci ha tagliato le gambe».

Il tecnico Digiacomo però guarda avanti e fa tesoro dell’esperienza: «Siamo certamente un po’ più maturi nell’approccio con formazioni toste e ben quadrate – osserva Digiacomo – per cui da ora in avanti mi aspetto dai miei ragazzi la conferma di questa maturità di spirito e di mentalità. Speriamo che questa partita con il Trecastagni sia l’ultima giocata in campo neutro e che la prossima in casa contro l’Enna, il 28 novembre, la possiamo disputare sul campo di S.Croce». E’ quanto si augurano tutti i tifosi e i dirigenti biancazzurri e la stessa amministrazione comunale. La costruzione delle tribune allo stadio comunale dovrebbe essere in dirittura d’arrivo, anche se il condizionale in questi casi è sempre d’obbligo. E’ stato firmato infatti il contratto con la ditta che dovrebbe costruire gli spalti del «Kennedy» e a giorni si attendono ormai l’inizio dei lavori, che dovrebbero completarsi nel giro di tre giorni. Fino a quando però le nuove gradinate non saranno pronte il tutto è considerato ancora un miraggio.