Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:40 - Lettori online 1424
SANTA CROCE CAMERINA - 16/10/2010
Sport - Calcio Eccellenza: l’undici biancazzurro è confortato dalla potenza dell’organico

Calcio: attesissimo il derby tra Santa Croce e Vittoria

Mancherà Di Vita, infortunato e lo stesso tecnico Digiacomo, squalificato

Il S.Croce, nell’affrontare il derby con il Vittoria, è confortato ormai da delle certezze sul suo potenziale sportivo ma è anche caratterizzato da alcune indecisioni sia in alcuni reparti sia nel complesso della squadra. L’undici biancazzurro infatti sulla forza del suo organico e sulla compattezza del gruppo sembra ormai basare il suo campionato, avendo dimostrato in queste prime sei partite quanto la funzionalità dell’insieme dei reparti e dell’affiatamento dei singoli abbia portato ai buoni risultati visti. Le indecisioni riguardano invece il reparto arretrato, quello ad onore del vero, che ha pagato più di tutti per le assenze di titolari, infortuni e squalifiche varie. Nove reti in sei partite non sono tante ma indicano un segnale che qualcosa deve essere corretto.

Hanno pesato di più, su queste reti al passivo, quelle di domenica scorsa a Belpasso, ben tre prese su calci da fermo, evitabili e che hanno fatto ripiombare la squadra verso una certa vulnerabilità mentale piuttosto che fisica o tecnica, così come accaduto contro il Real Avola. Il tecnico Andrea Digiacomo sprona i suoi ragazzi ad una sempre costante concentrazione, quella che chiede anche per la partita di oggi al Comunale di Comiso contro i cugini del Vittoria, contro i quali invita tutti i giocatori a dimostrare il carattere già emerso in altre circostanze.

Contro il Vittoria mancherà Di Vita infortunato e lo stesso tecnico Digiacomo, squalificato, mentre rientra Iurato dalla squalifica e Annese dovrebbe riprendere il suo posto fra i pali. A livello tattico la formazione continuerà lo schema attuato fino adesso che conferma funzionare bene sia in casa che fuori. Sul fronte dei lavori allo stadio la situazione è stabile. Si stanno ultimando quelli riguardanti la recinzione attorno al terreno di gioco e il montaggio dei cancelli, mentre per le tribune, vero problema che costringe il S.Croce a giocare ancora le partite in casa in campo neutro, viene confermato che sarà la fine di ottobre il termine ultimo per il completamento di tali lavori. Un buon viatico soprattutto per i tifosi locali che hanno dato segno di crescere in numero e in interesse, come dimostrato riempiendo un pullman e seguendo al squadra nella trasferta di Belpasso.