Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:06 - Lettori online 1143
SANTA CROCE CAMERINA - 19/09/2010
Sport - Calcio Eccellenza: primo stop camarinense sul neutro di Ragusa

Calcio: il Santa Croce perde 2-1 in casa con il Real Avola

I ragazzi di Digiacomo si arrendono all’Avola ma escono a testa alta dal campo Foto Corrierediragusa.it

SANTA CROCE CAMERINA - REAL AVOLA 1 – 2

S. CROCE CAMERINA: Annese 6, Mazzone 6, Fazio 5,5, Iurato 6,5, Guarino 6,5, Russo 5,5 (36’st Nasello sv), Incardona 6 (19’st Costa 5,5), Romeo 6, Gambino 5,5, Elamroui 6, Di Vita 6 (9’st Scifo 5,5). All Digiacomo.

REAL AVOLA: Tarantino 6,5, Mangiameli 6,5, Saraceno 6, Catania 5,5, Marzano 6,5, Ricca 7, Arena 6 (38’st Vaccaro sv), Unniemi 6,5, Costanzo 7 (45’st Cilio sv), Intagliata 6,5,Sirugo 5 (13’st Ulma 6,5). All De Leo.

Arbitro Raciti di Acireale 6. Marcatori: 34’Costanzo, 39’ Intagliata, 2’st Romeo.

Marcatori: 34’Costanzo, 39’ Intagliata, 2’st Romeo.

Note: espulsi un dirigente del Real Avola e Fazio (S.C.) al 45’ st per proteste. Ammoniti: Iurato, Russo, Elamroui per il S.Croce; Catania e Ulma (R.A.). Angoli 7-0 per il Real Avola. Recupero 2’ e 5’.


Quello che non era riuscito lo scorso anno al Real Avola in Promozione, perdente in casa del S. Croce (nella foto) sia nella regular season che nei play off, riesce quest’anno in Eccellenza. La squadra rossoblù vince in casa dei biancazzurri, sebbene sul neutro ragusano del «Selvaggio», grazie ad una sapiente impostazione tattica basata su una squadra corta e con reparti accorciati che hanno messo in difficoltà il centrocampo avversario, in netta difficoltà nel creare gioco e nel superare in velocità e in concretezza quello siracusano.

Il S.Croce fa un passo indietro rispetto al primo incontro di campionato, pagando delle incertezze tattiche e una certa incostanza nella creazione del gioco e nella determinazione offensiva. Una squadra da rodare ma che comunque ha fatto vedere delle ottime potenzialità oltre che sui singoli anche sulle capacità di sviluppare qualità tecniche e tattiche interessanti.

Dopo i primi cinque minuti tutti del Real Avola, è il S.Croce a creare più occasioni sotto porta avversaria. La prima vera occasione della partita è all’8’ con Incardona che, ben servito da Di Vita, ha una palla gol difficile da sbagliare e che invece Tarantino annulla compiendo una prodezza. Al 13’ sono ancora Incardona ed Elamroui, il primo di testa e il secondo dal limite che ancora impegnano il portiere ospite in difficili interventi.

Dal 20’ il Real Avola esce fuori più per una certa rilassatezza degli avversari che per grandi meriti della squadra allenata da De Leo. In avanti duettano a dovere Costanzo e Intagliata che da soli risolvono l’incontro tra il 34’ e il 39’. E’ infatti prima il coriaceo centrocampista che serve con un perfetto lancio a smarcare Costanzo che supera il suo diretto marcatore e insacca con un pallonetto. Al 39’ Costanzo rende il favore servendo ad Intagliata al limite dell’area un pallone filtrante che il centrocampista trasforma in gol con un bel tiro dal limite.

Poteva fare il 3-0 il Real Avola al 45’ con Ricca che manca l’occasione sotto rete. Il S.Croce ritorna in campo nella ripresa più determinato. Al 2’ con Romeo trova il gol dell’ 1-2 con un tiro di punizione ma per il resto della partita la squadra siracusana controlla l’avversario e agisce di rimessa. Al 90’ il guardalinea ferma Fazio, proiettato in rete, in posizione nettamente regolare e non di fuorigioco. Poteva essere il 2-2 per il S.Croce che forse poteva evitare la sconfitta mostrando più determinazione e convinzione tattica anche subito dopo il gol del 2-1.