Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 12 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 22:52
SANTA CROCE CAMERINA - 02/03/2018
Sport - Calcio, Promozione/D: si gioca sabato al "Di Bari", padroni di casa ormai salvi

S. Croce cerca punti col Real Siracusa per restare al 2° posto

Il tecnico Gaetano Lucenti può contare su tutti gli elementi della rosa Foto Corrierediragusa.it

La decima giornata del girone di ritorno del campionato di Promozione, riserva al Santa Croce il temibile confronto con il Real Siracusa che si giocherà sabato pomeriggio con inizio alle ore 15. La gara è importante per i biancazzurri in quanto si troveranno di fronte una compagine che in campionato ha sempre combattuto con tanto agonismo e determinazione senza dimenticare che in passato si è dimostrato un ostico avversario per il Santa Croce. All’andata la gara fini con un pareggio e tanti rimpianti per la squadra di Gaetano Lucenti che fallì un rigore con il bomber Ciccio Leone. Il Real Siracusa, d’altro canto, pur non avendo obiettivi ormai da raggiungere sia perché lontano dalla zona retrocessione sia perché non ha più velleità di accedere ai play off, sarà sempre un avversario comunque agguerrito soprattutto dopo la brutta sconfitta di domenica scorsa a Misterbianco. Gaetano Lucenti in settimana ha lavorato con i suoi uomini, ricordando loro che in queste ultime giornate di campionato si dovranno affrontare altrettante finali e che alla fine si faranno i bilanci.

«La gara che ci aspetta non sarà per niente facile –dice il tecnico Lucenti– Ho parlato a lungo con i ragazzi e gli ho detto che nessuno regala nulla per cui i nostri obbiettivi li dobbiamo conquistare sul campo. Lo abbiamo visto sabato scorso contro il Megara Augusta, superato solo all’ultimo e lo vedremo a Siracusa contro il Real perciò dovremo stare molto attenti e entrare in campo concentrati e ben determinati. Fortunatamente avrò a disposizione tutta la rosa dei giocatori compresi alcuni giocatori ancora acciaccati e alle prese con fastidi muscolari. Chiunque entrerà in campo, comunque, avrà il dovere morale di dare il massimo per conquistare i tre punti che saranno fondamentali nella corsa verso la conquista della seconda posizione». La gara si giocherà allo stadio «Di Bari» di Siracusa e sarà diretta dal signor Fragalà di Acireale.