Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 20 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 23:46
SANTA CROCE CAMERINA - 21/01/2018
Sport - Calcio, Promozione/D: al "Di Bari" ritorna al gol Ciccio Leone ma non basta

S. Croce sciupone, lo Sporting Priolo lo castiga

La squadra di Lucenti mantiene comunque i 5 punti di vantaggio sul Floridia Foto Corrierediragusa.it

Sporting Priolo-S. Croce::2 – 1
Marcatori: 28’ pt Miraglia, 10’st Leone, 20’ st Miraglia

Sporting Priolo: Loreto, Nitto, Saraceno, Silla, Liistro, Zagami, Miraglia, Inturrisi, Bonaccorso, Ruiz, Montagno. All.re Giacalone

S. Croce: Campo, Greco, Marino, Giarrizzo, Alma, Jatta, Sammartino, Hydara, Ravalli, Fiore, Leone. All.re Lucenti
Arbitro: Vazzano di Catania


Seconda sconfitta consecutiva esterna per il Santa Croce che non ha saputo ancora una volta interpretare l’approccio alla gara non riuscendo a trovare la giusta lucidità e il piglio agonistico contro una formazione motivata per entrare nei play off. La formazione di Lucenti ha prestato il fianco al contropiede e alla maggiore lucidità tattica dello Sporting che ha tesorizzato al massimo le poche occasioni da rete avute. Per contro il Santa Croce ha sciupato più del dovuto non riuscendo a concretizzare una superiorità tecnica evidente facendo prevalere le negatività di scarso agonismo e di poca convinzione dei propri mezzi. Primo tempo a favore dei padroni di casa nel punteggio e nella migliore disposizione tattica con il Santa Croce che giocava in modo un po´ confuso. I locali riuscivano a trovare gli spunti positivi con azioni più incisive e buone ripartenze.

La prima occasione della frazione era però per il Santa Croce al 14’con Leone che penetrava in area, tirava a botta sicura ma la sfera andava fuori di poco. Lo Sporting faceva la sua gara e al 28’ passava in vantaggio alla fine di un batti e ribatti in area con Miraglia che correggeva in rete. I biancoazzurri reagivano e al 35’ potevano pareggiare con Fiore che segnava ma il gol veniva annullato per un sospetto fuorigioco. La ripresa si apriva con il gol del pareggio al 10’ dei biancoazzurri dagli sviluppi di una discesa di Di Rosa sulla fascia con cross in area raccolto da Leone la cui deviazione sbatteva su un difensore e poi andava in rete. La formazione di Lucenti credeva al ribaltamento del risultato e al 19’ Leone crossava sotto porta dove Hydara raccoglieva la sfera ma da buona posizione calciava fuori. Occasione clamorosa sciupata dal Santa Croce che un minuto dopo subiva invece la beffa del gol ancora con Miraglia che realizzava in contropiede ma in clamoroso fuorigioco. Al 25’ punizione di Leone, il portiere salvava. Biancoazzurri sempre in avanti alla ricerca del pareggio che sfuggiva ancora una volta in modo clamoroso al 31’ con una punizione di Leone che si stampava sulla traversa.

Nel finale i padroni di casa si chiudevano a riccio, attuando continue interruzioni di gioco e perdite di tempo e il Santa Croce non riusciva a scardinare la difesa locale chiudendo la gara con una sconfitta forse immeritata ma frutto di molte incertezze, poca lucidità e scarsa convinzione dei propri mezzi. Il Santa Croce con questa sconfitta vede allontanarsi il secondo posto in seguito alla concomitante vittoria della vicecapolista Misterbianco sul Floridia, sconfitta che però permette alla formazione allenata da Lucenti di mantenere cinque punti in più della formazione floridiana.