Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 21 Novembre 2017 - Aggiornato alle 13:02 - Lettori online 963
SANTA CROCE CAMERINA - 24/10/2017
Sport - Calcio, Promozione: la squadra di Gaetano Lucenti sola al secondo posto

S. Croce, entusiasmo cresce ma il tecnico Lucenti frena

Trovato il giusto equilibrio tra i reparti, i giocatori rispndono alle direttice dell’allenatore Foto Corrierediragusa.it

C’è pacato entusiasmo attorno al Santa Croce dopo la vittoria contro il Misterbianco (foto) di sabato scorso che ha messo in risalto il grande sacrificio e l’attaccamento alla maglia dei giocatori che si sta rivelando un gruppo ben amalgamato attorno al tecnico Gaetano Lucenti. Trovarsi in dieci uomini per tutto il secondo tempo ed esprimere una prestazione sontuosa e schiacciante nei confronti degli avversari, ha esaltato tutto l’ambiente biancazzurro, compresi i tifosi che a fine gara hanno tributato i meritati applausi ai giocatori biancazzurri. Il risultato è frutto di un grande lavoro del tecnico ragusano che sta plasmando la squadra sia dal punto di vista atletico, sia da quello prettamente mentale, tanto da formare un gruppo coeso che rema per lo stesso obiettivo.

In società ne sono convinti tutti a partire dal dg Claudio Agnello: "E’ stata una vittoria molto importante per noi – sottolinea il dirigente biancoazzurro – giunta contro un avversario di grande spessore. Una gara al limite del surreale che ci ha visti conquistare un successo in inferiorità numerica ma soprattutto su una compagine particolarmente accreditata. Non possiamo che essere soddisfatti della prestazione della squadra che ha sfoderato una gara di altissimo livello in termini di carattere e agonismo. Ad oggi, nonostante le poche gare disputate, - è la riflessione del dg biancoazzurro - si nota che la squadra è in crescendo e che gradualmente cura e affina i propri difetti, merito anche ad una rosa ampia che consente all´allenatore di gestire le energie. Penso che la chiave dell´umiltà e del carattere possa essere determinante per il proseguo del nostro campionato´´.