Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 24 Novembre 2017 - Aggiornato alle 0:31 - Lettori online 353
SANTA CROCE CAMERINA - 20/09/2017
Sport - Calcio, Promozione: gara giocata a viso aperto, risultato ribaltato nella ripresa

S. Croce, un super Leone per la vittoria sul Marina di Ragusa

Doppietta dell’attaccante nel giro di 5’ e gli ospiti non riescono a risalire Foto Corrierediragusa.it

S. Croce – Marina di Ragusa: 2 – 1
Marcatori: 18’ Alieu, 7’st e 11’st Leone

S. Croce : Campo, Jatta, Marino, Gurrieri (1’st Giarrizzo), Alma, Famà, Di Rosa (38’st Hydara), Fiore, Ravalli, Scudera (28’st Sammartino), Leone (47’st Lentini). All.re Lucenti

Marina di Ragusa: Cavone, Carnemolla, Sella, Iozzia, Pianese, La Rosa (26’st Bologna), D’Agosta, Pellegrino, Arena N., Arena D. (22’st Morrison), Alieu (31’st Parisi). All.re Utro

Arbitro: Armenia di Ragusa
Note. Espulso N.Arena AL 50’st. Ammoniti: Giarrizzo, Di Rosa, Ravalli e Sammartino (SC); Carnemolla e Pianese (MR). Angoli 7-2 per il Marina di Ragusa. Rec. 3’ e 7’.


Esaltante vittoria del Santa Croce che ribalta il risultato nella ripresa con alcune scelte tattiche azzeccate e con un super-Leone che ha siglato una doppietta da incanto. Come per la prima di campionato Santa Croce e Marina di Ragusa hanno dato vita ad un derby ben giocato dalle due formazioni, ricco di spunti tecnici di rilievo, tanto agonismo ma con i ventidue in campo che non hanno mai ceduto al nervosismo o a atteggiamenti antisportivi. Gli ammoniti sono il frutto di un gioco maschio e basato sulla fisicità che su comportamenti scorretti. Il Marina di Ragusa nel primo tempo ha mostrato un gioco semplice ma efficace sorretto dalla condizione psicologica di giocare fuori casa la gara d’andata. Il Santa Croce, all’opposto, stentava a conquistare il centrocampo, poco lucido e balbettante nella costruzione del gioco che subiva un ulteriore colpo dopo il vantaggio ospite. I rossoblù per tutto il primo tempo impostavano il gioco in profondità per i due fratelli Arena che galoppavano sulle fasce creando parecchi pensieri agli esterni di difesa locali.

Il primo assolo era per il Marina di Ragusa al 3’ con Nicola Arena che, lanciato verso la porta sulla sinistra, tirava a botta sicura ma Campo respingeva. L’acuto il Marina lo produceva al 18’ quando Pallegrino indovinava il passaggio filtrante al limite dell’area per Alieu che si involava in porta e trafiggeva Campo. Il Santa Croce reclamava un rigore al 30’ per un presunto fallo di mano in area da tiro di punizione di Scudera. Il direttore di gara non concedeva però la massima punizione. Al 32’ incursione di Di Rosa per Scudera che concludeva ma Carnemolla bloccava quasi sulla linea di porta. Al 33’ Pellegrino, da una azione di calcio d’angolo, a pochi passi dalla porta tirava alto.

Nella ripresa Lucenti mandava in campo Giarrizzo al posto di Gurrieri, stanco e poco propositivo. Il giovane centrocampista entrava subito nel gioco muovendosi nel reparto a contrastare e a proporre. Al 7’ produceva un’ottima incursione verso l’area avversaria, smistava il pallone sulla destra per Leone che si accentrava e dal limite sferrava un preciso diagonale che si insaccava alla sinistra di Cavone. Il pareggio esaltava il Santa Croce e lo stesso Leone che quattro minuti dopo confezionava un gol-capolavoro. Scudera controllava un pallone sulla fascia sinistra, lo smistava sulla stessa fascia a Leone che, seppur defilato e ben lontano dalla porta, produceva un tiro-cross che si insaccava ancora una volta sul set alto della porta difesa da Cavone. Il Marina accusava il colpo e solo dopo più di dieci minuti i ragazzi di Utro si affacciavano nella porta avversaria al 23’ con Alieu che lanciava Pellegrino in porta ma il suo tiro veniva deviato da Campo in angolo. Al 39’ Leone lanciava Marino in area ma il tiro del giovane vittoriese era alto. La gara si concludeva con un tiro alto al 46’ di Parisi da buona posizione. La partita di ritorno è prevista il prossimo 4 ottobre all’ «Aldo Campo» di Ragusa.