Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 21 Novembre 2017 - Aggiornato alle 22:45 - Lettori online 451
SANTA CROCE CAMERINA - 29/08/2017
Sport - Calcio, Promozione: il pari per 3-3 dà buone possibilità di passare il turno ai biancazzurri

S. Croce da rivedere in difesa, Ciccio Leone è già leader

Il tecnico Gaetano Lucenti convinto delle buone potenzialità della sua squadra Foto Corrierediragusa.it

Alla fine il pareggio nell’esordio di Coppa Italia a Modica contro il Frigintini per 3-3 è stato un ottimo risultato considerando che si era sotto di due gol, che la squadra ha reagito ristabilendo il risultato e che un pari fuori casa ci può anche stare in un doppio confronto. L’esito della gara ha comunque soddisfatto l’ambiente biancazzurro solo per l’esito positivo finale ma la squadra ha risentito fortemente dei carichi di lavoro di queste ultime settimane di preparazione e il caldo cocente. Il tecnico Lucenti ha avuto la possibilità di trarre molte informazioni sulla sua nuova squadra, nella quale mancava il bomber Liborio Scudera assente per squalifica, sebbene siano emerse alcune situazioni da rivedere alternate ad altre conferme piacevoli. La squadra ha comunque mostrato una forte personalità soprattutto nella seconda frazione di gioco quando, sotto di due reti, è riuscita a rimontare gli avversari in venti minuti grazie ad una doppietta di Ciccio Leone, vedendosi poi annullare la rete del 4-3 realizzata da Totò Ravalli per un presunto fallo di confusione.

Di negativo solo un brutto primo tempo disputato dalla squadra che, nonostante il vantaggio dopo cinque minuti di gara con una rete di Antonio Famà, si è fatta infilare per ben tre volte consecutive in quarantacinque minuti, sottolineando la non perfetta armonia nel reparto difensivo e di tutta la squadra nella fase di non possesso palla. «La squadra sta crescendo e dalla gara di domenica ho tratto più fattori positivi che negativi. – dice mister Gaetano Lucenti – Abbiamo ancora tanto da lavorare ed in una squadra assemblata da poco tempo è normale che ci siano. Dobbiamo trovare alcuni equilibri fra i vari reparti – rileva il tecnico biancoazzurro - e migliorare la fase di non possesso palla, cercando di curare le coperture e i raddoppi in fase difensiva. Detto questo – continua Lucenti – penso che la mia squadra abbia un potenziale di tutto rispetto, ma, dobbiamo convincerci che non sarà facile in campionato e la gara di domenica ci ha dato una conferma delle difficoltà che incontreremo. In settimana analizzeremo nei dettagli la gara di domenica e lavoreremo intensamente per superare le difficoltà che ho notato in partita per evitare che si ripetano nella gara di ritorno di sabato pomeriggio».

Anche il dg Claudio Agnello vede in positivo: «Per noi un primo tempo sciagurato con alcuni errori grossolani che hanno chiaramente condizionato la gara che sembrava gravemente compromessa. La squadra però, nel secondo tempo, è stata brava a riequilibrare il punteggio. Nonostante gli errori iniziali abbiamo comunque creato tanto gioco per gran parte del match sfiorando in più di una occasione anche il vantaggio ma nonostante ciò il pareggio rimane il risultato più giusto considerando un avversario bravo a metterci in difficoltà. E´ evidente – ammette Agnello - che la rosa è ancora in fase di rodaggio e delle disattenzioni possono capitare ma era importante tenere la qualificazione aperta e nella gara di ritorno dovremo scendere in campo con una concentrazione maggiore".