Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 24 Novembre 2017 - Aggiornato alle 11:27 - Lettori online 728
SANTA CROCE CAMERINA - 21/08/2017
Sport - Calcio, Promozione: servono innesti alla squadra di Filippo Raciti

S. Croce batte un Ragusa in ritardo ed incompleto

Tutti i gol nel primo tempo, padroni di casa in palla con molti giovani interessanti Foto Corrierediragusa.it

S. Croce-Ragusa:2-1
Marcatori: 10’pt Leone, 25’pt Scudera, 35’ pt Rimmaudo

S. Croce:Campo, Tumino, Ravalli, Gurrieri, Alma, Jatta, Di Rosa, Fiore, Marino, Leone, Scudera.

Ragusa: Dimartino, Marchese, Caruso, Gennaro (11´st Palacino), Russo, Boccaccio, Ferraro (24´st La Vaccara), Manfrè (20´st Criscione), Spina, Zangara, Rimmaudo (26´st Scerra)


Santa Croce e Ragusa hanno dato vita ad una amichevole che poco ci mancava per essere come una vera e propria sfida di campionato per l’intensità mostrata e per gli spunti tecnici messi in campo dalle due formazioni. Ha vinto il Santa Croce non fosse altro per la migliore condizione atletica rispetto alla formazione azzurra anche se la squadra di casa ha mostrato buone geometrie di gioco e una maggiore lucidità dei suoi avanti. I gol sono venuti tutti nel primo tempo con le segnature di Leone e Scudera (foto), per i padroni di casa e con quella di Rimmaudo per gli ospiti. Il vantaggio maturato dal Santa Croce nel primo tempo ci sta tutto in quanto la frazione è stata appannaggio dei locali che sono apparsi molto ben assestati tatticamente e fisicamente e hanno mostrato buone trame di gioco.

Si è visto un Ciccio Leone in gran spolvero e un Mirco Gurrieri, regista di centrocampo, che ha dato vita a una buona prestazione. Gli ospiti nel primo tempo sono stati comunque pungenti e hanno mostrato buone individualità. In evidenza il portiere azzurro Dimartino che ha sfoderato un’ottima prestazione a testimoniare che è un giocatore di categoria e che le trame offensive dei locali sono state efficaci e risolutive. Nell’intervallo e durante la ripresa i due tecnici hanno operato una girandola di sostituzioni e le due squadre hanno dato vita a una seconda frazione equilibrata ma con squadre allungate. Il Santa Croce ha mancato almeno tre clamorose palle gol mentre il Ragusa si è reso pericoloso in almeno due occasioni. La formazione di Lucenti alla lunga è apparsa molto convincente con alcuni under che hanno destato buone impressioni mentre il Ragusa ha confermato le sue potenzialità sebbene un po’ indietro nella preparazione.