Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 21 Agosto 2017 - Aggiornato alle 0:17 - Lettori online 395
SANTA CROCE CAMERINA - 19/03/2017
Sport - Calcio Promozione: niente da fare per la squadra di Lucenti

Niente reti tra Città di Catania e S. Croce: occasione sprecata

E sabato prossimo c’è lo scontro diretto con la capolista Città di Ragusa Foto Corrierediragusa.it

CITTA’ DI CATANIA – SANTA CROCE 0 – 0

CITTA’ DI CATANIA: Falletta, Abdoulaye, Sapienza, Finocchiaro, Di Marco, Grasso, Gallo, Berhami, Pirracchio (18’st Cambria), Russo, Grazioso. All.re Pannitteri.

SANTA CROCE: Campo, Guarino, Ravalli, Giarrizzo, Pianese, Alma, Faye (41’st Gulino), Iozzia, Silva (25’st Talarico) , Ferrante, Vittoria (1’st Hydara) . All.re Lucenti.

Note. Ammoniti: Russo, Grasso, Sapienza, Finocchiaro (CC); Faye e Pianese (SC).

Arbitro Vacca di Caltanissetta.


Brutto stop per il Santa Croce che, contro un avversario alla sua portata, non è riuscita a guadagnare l’intera posta in palio, aumentando i punti – adesso sono 8 – dalla squadra che la precede, quell’Atletico Catania che se distanzia la formazione biancoazzurra di dieci punti la costringerà a non disputare i play off. Primo tempo a trazione anteriore per il Santa Croce che fa la gara e colleziona quattro palle gol nelle quali il portiere ospite, in gran forma, riesce ad annullare le opportunità da rete per i biancoazzurri. Al 10’ infatti Ferrante, defilato davanti al portiere, calciava forte centrale sull’estremo difensore che bloccava. Al 18’ e al 25’ ancora Ferrante sfiorava il gol su due calci di punizione ben tirati dove il portiere locale si opponeva bene. Al 35’ Ravalli imbeccato in area calciava al volo, a due metri dalla porta, ma il tiro era centrale e il portiere parava in angolo. La ripresa mostrava una gara aperta con le due squadre che sfruttavano l’opportunità del contropiede. Al 20’ Iozzia penetrava in area, tirava ma il portiere salvava miracolosamente.

Al 25’ e al 28’ erano però i padroni di casa a rendersi pericolosi per altrettanti svarioni difensivi che consentivano a un attaccante locale di presentarsi davanti a Campo che però rintuzzava i pericoli. Al 35’ ci provano Hydara e poi Ravalli ma la difesa respingeva. Al 49’ Ferrante su punizione vedeva la palla deviata in angolo dalla barriera. Occasione persa quindi dal Santa Croce che però rimane sempre in corsa per i play off anche se deve stare attenta a non compiere un altro passo falso. Sabato prossimo infatti i biancoazzurri ospiteranno in casa la capolista Città di Ragusa in una gara che promette scintille e tanto agonismo.