Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 785
ROMA - 25/04/2012
Sport - Calcio: i verdetti del campionato per le iblee ad una giornata dalla fine

In Promozione Scicli e S. Croce salvi. Ispica no play off

Or.Sa. Ragusa retrocesso ma con grande dignità

I risultati della 14ma di ritorno:

Atletico Gela - Virtus Ispica 4 - 2
Orsa Ragusa – Enzo Grasso 2 – 3
Priolo - Scicli 1 – 2
Santa Croce - Paternò 0 – 3 a tavolino


Alla penultima giornata di campionato i verdetti per le squadre ragusane sono ormai del tutto definiti, dopo i risultati del turno infrasettimanale che si è dovuto giocare per recuperare la sospensione dei campionati lo scorso 15 aprile per il tragico fatto di Pescara.

La Virtus Ispica, che era a tre punti dalla zona play off, perde a Gela contro l’Atletico per 4-2 e vede sfumare l’ultima possibilità per agganciare la zona che dà un altro posto per l’Eccellenza. La formazione giallorossa non ha sfruttato il passo falso del Nicosia, ultima squadra nella classifica dei play off, che è stata fermata sul pari a Troina. La vittoria avrebbe tenuto in vita le speranze degli ispicesi di entrare nei play off in quanto nell’ultimo turno avrebbero avuto un facile confronto in casa contro il Troina mentre il Nicosia, andando in trasferta a Leonforte, si sarebbe trovata contro una avversaria difficile, dove la vittoria, che a quel punto sarebbe stata necessaria, non sarebbe però stata scontata. La Virtus Ispica comunque ha buttato al vento i sogni di promozione già dal girone di andata, disputato con clamorosi alti e bassi e senza riuscire a trovare il giusto ritmo di marcia in un campionato difficile e dove la forma atletica conta assieme alle capacità tecniche.

Notizie positive invece per lo Scicli che passa per 2-1 a Priolo e raggiunge la matematica certezza della permanenza in Promozione senza passare dalla lotteria dei play out, grazie alla concomitante sconfitta del San Sebastiano, con la quale era appaiata a 32 punti. La migliore differenza reti dei cremisi rispetto alla formazione di Calascibetta, dà la sicurezza che la formazione allenata da Rosa e Tasca rimarrà in Promozione dopo aver conquistato questo campionato alla fine della scorsa stagione.

I verdetti per Santa Croce e Or.sa. erano già chiari sin dal turno precedente. La compagine biancazzurra aveva già raggiunto la matematica certezza della permanenza in Promozione domenica scorsa dopo il pari fuori casa con l’Enzo Grasso mentre l’Or.sa., perdendo in casa proprio contro la formazione siracusana, è ormai sicuro che retrocede in Prima categoria.

Un campionato sfortunato per la squadra del presidente Licitra che, dopo un discreto inizio di stagione e un buon girone di andata, ha perso alcuni connotati tecnici e una certa continuità di prestazioni che l’hanno ben presto fatta scivolare in fondo alla classifica. Rimangono comunque i meriti alla società calcistica dei salesiani che il presidente Licitra ha portato avanti senza compensi ai giocatori e senza spesi folli per acquisti anche in pieno torneo. Un esempio comunque di vero e serio calcio dilettantistico che fa onore alla società, ai giocatori e agli stessi dirigenti ragusani.