Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 698
ROMA - 05/02/2011
Sport - Calcio Eccellenza: risolta la crisi tecnica con una soluzione fatta in casa

Agnello e D´Iapico guidano il S. Croce nel derby contro i biancorossi

Asseenti Iurato, infortunato, Rametta ed Incardona, squalificati
Foto CorrierediRagusa.it

Risolta la crisi tecnica del S.Croce maturata dopo le dimissioni del tecnico Digiacomo in seguito alle ultime cattive prestazioni della formazione biancazzurra.

La dirigenza ha accettato le dimissioni del tecnico ringraziandolo nel contempo del «lavoro svolto in questi anni con grande professionalità e attaccamento ai colori sociali, avendone ap-prezzato – è stato il commento dei dirigenti - non solo il professionista ma anche l´uomo». La dirigenza proprio ieri ha poi ufficialmente comunicato «di aver affidato la conduzione tecnica della squadra fino alla fine della stagione calcistica al tecnico della squadra juniores Peppe Agnello, coadiuvato dal giocatore e capitano Sergio D´Iapico nel nome della continuità e con l’intento di poter raggiungere il traguardo della salvezza, prefissato dall´inizio del campionato».

La duplice conduzione della squadra potrebbe anche significare che la società vuole agire su due fronti: unire i giocatori attorno ad un leader che li possa coalizzare alla ricerca di una spinta morale per trovare i giusti stimoli in campo, grazie a D’Iapico, e provare con Agnello nuovi schemi tattici che aiutino a ritrovare gioco e risultati. Un passo importante è stato fatto anche dal presidente Marco Agnello che non ha messo in atto la proposta di congelare gli stipendi dei giocatori fino alla sicurezza dell’avvenuto raggiungimento della salvezza.


La scelta operata dalla dirigenza biancazzurra sembra aver dato lo scossone che i giocatori, l’ambiente e i tifosi si aspettavano dopo le ultime deludenti prestazioni. Il cambio della panchina giunge proprio a ridosso del primo dei tre incontri impegnativi che vedranno il S.Croce cimentarsi domenica con il Vittoria fuori casa, fra una settimana in casa contro l’attuale capolista Palazzolo e fra quindici giorni ancora fuori casa contro il Biancadrano. A complicare la situazione ci sono le assenze importanti di Iurato, fermo un mese per infortunio, di Rametta e Incardona, squalificati rispettivamente per tre turni e un turno.