Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 901
RAGUSA - 10/04/2010
Sport - Calcio Promozione: due formazioni contro che non hanno più velleità in classifica

Calcio: penultima di campionato per il Comiso a Priolo

"Mi preme ricordare- le parole pronunciate dal presidente Salvatore Di Stefano- che il Comiso e tutti i suoi tesserati presteranno il massimo impegno nelle restanti due gare"

Penultima giornata di campionato per il Comiso calcio, atteso dalla trasferta sul campo del Priolo, formazione che, e resto come i verdearancio, non ha più velleità di classifica. I locali, infatti, stazionano a centro classifica, mentre il Comiso ha acquisito da qualche settimana la certezza matematica del quarto posto, con relativa conquista dei play off. Motivo, questo, pertanto che potrebbe rendere la gara piuttosto avvincente sotto il profilo tecnico e spettacolare, poiché entrambe le contendenti non hanno obiettivi da raggiungere, ma sempre, nel pieno rispetto delle regole e del fair play.

«Mi preme ricordare- le parole pronunciate dal presidente Salvatore Di Stefano- che il Comiso e tutti i suoi tesserati presteranno il massimo impegno nelle restanti due gare che mancano alla fine del torneo di Promozione, anche per non pregiudicare la regolarità dello stesso. Se domani la gara non presenta difficoltà alcuna, la prossima, in programma in casa con il Ragazzini Generali domenica 18 aprile, sarà determinante per decretare la squadra promossa, poiché la lotta include anche Santa Croce e Real Avola. Pertanto il Comiso farà fino in fondo il proprio dovere ai fini della massima trasparenza e obiettività del campionato in corso».

Collocati i puntini sulle i, Di Stefano chiarisce anche altri aspetti. «E’, altresì, vero che il nostro allenatore ha la piena facoltà di decidere chi mandare a sua discrezione in campo». Proprio su quest’ultimo aspetto la scelta è più che mai ricca. Borgese, infatti, per la gara in programma oggi avrà tutta la rosa a sua disposizione, anche se, con molta prevedibilità, darà più spazio a chi durante la stagione ha giocato meno. Pertanto non c’è da stupirsi se oggi scendesse in campo un Comiso formato juniores. Sarebbe il giusto premio ad una formazione, quella juniores, appunto, che ben si è comportata nel proprio torneo di categoria, chiuso al secondo posto dietro al Ragusa, campione regionale in carica.