Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 1092
RAGUSA - 07/03/2010
Sport - Calcio Promozione: i verdearancio si sono imposti per 2-0 sul Canicattini, ormai spacciato in coda

Calcio: Comiso vince, la pioggia ferma Frigintini e Moticea

S. Croce ancora in testa grazie al successo sul Priolo, cade lo Scicli ad Avola

COMISO - CANICATTINI 2 - 0

Comiso: Annese, Maniscalco, Giallongo, Di Dio, Milazzo, Cassibba, Tumino (80’ Streva), Livia, Indigeno M (62’ Salvo), Distefano (65’ Indigeno D), Brugaletta. All. Borgese.

Canicattini: Ficara, Iurato, Gentile, Presti, Modica, Maucieri, Genovese, Zuccalà (30’ Salemi), Tinè, Tropiano (58’ La Cognata), Guida (46’ Amenta). All. Infanti.

ARBITRO: Salvatore Rosano di Catania; assistenti: Avolio di Catania e Ronzivalle di Acireale.

RETI: 13’ e 28’ Livia.

NOTE: angoli: 8-4; espulso Maucieri al 36’ per ingiurie;


Vince con merito il Comiso dei giovani e conquista tre punti determinanti in chiave play off. Il tutto al termine di una gara non entusiasmante, poiché flagellata da condizioni atmosferiche al limite della praticabilità, principalmente il forte vento che impediva un corretto controllo di palla, ma che alla fine ha gratificato la squadra che con maggior insistenza ha cercato la vittoria.

Praticamente assente, al contrario, il Canicattini, sempre più fanalino di coda del girone, mai davvero pericoloso dalle parti di Annese. Borgese, ieri squalificato, come del resto anche Francesco Infanti, trainer del Canicattini, recupera in extremis Di Dio e Tumino, ma è pur sempre costretto, causa le numerose assenze, a schierare una formazione imbottita di elementi provenienti dalla selezione juniores.

Avvio deciso dei locali, grazie all’intraprendenza di Cassibba, sicuramente il migliore dei suoi, e di Tumino lungo la fascia destra, che passano già al minuto di gioco numero tredici, quando Livia, al primo gol in maglia verdearancio, deposita in rete di tacco un pregevole traversone di Cassibba. Quindici minuti dopo l’attaccante di casa si ripete deviando in rete un cross dalla destra di Tumino.

Al 35’ l’incontenibile Livia s’invola verso la porta avversaria ma Ficara è strepitoso e manda in angolo. Tre minuti più tardi, ancora Livia protagonista, ma il suo tiro finisce a lato. Il primo tempo si chiude con una magnifica punizione dal limite di Distefano deviata in angolo da Ficara. A inizio ripresa, Infanti rischia, pur essendo in inferiorità numerica, a causa dell’espulsione di Maucieri, il tridente offensivo, ma è invece il Comiso che manca le migliori occasioni. Ci provano sia Brugaletta, al 67’, che Tumino, al 72’, ma in entrambe le occasioni è decisivo Ficara. All’82’ l’unica azioni di rilievo del Canicattini, allorché Salemi, servito da Amenta, non inquadra sotto misura la porta di Annese.

LE ALTRE PARTITE
di Duccio Gennaro


Vince sicuro il S. Croce contro il Priolo per 2-0 e conserva il vantaggio sulla Ragazzini Generali. Lo Scicli si complica la vita perdendo ad Avola di misura, 2-1, dopo una gara giocata a viso aperto. La Moticea è bloccata dal maltempo a Grammichele ed è costretta al riposo forzato. Stessa sorte per il Frigintini, impossibile infatti giocare sul’acquitrino del «Vincenzo Barone». Nonostante le insistenze dei due capitani e dei due tecnici, Salvatore Orlando e Gigi Chiavaro, l’arbitro non ha ritenuto che ci fossero le condizioni per iniziare la gara. Un paio le verifiche del terreno di gioco insieme ai capitani; sono state anche ridisegnate le linee di delimitazione delle aree e del bordo campo ma non c’è stato nulla da fare anche perché la pioggia non ha finito di cadere ed è anzi aumentata di intensità.