Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 826
RAGUSA - 17/01/2010
Sport - Basket serie A2: prosegue la striscia negativa

Basket: Passalacqua ko, inizio d´anno da incubo per gli iblei

La Gea Magazzini Alcamo vince. Per i ragazzi di Sgarlata c’è da rimboccarsi le maniche. La dirigenza è vicina alla squadra

Passalacqua Ragusa - Gea Magazzini Alcamo 58 - 65
(11-9, 19-30, 42-50)

PASSALACQUA SPEDIZIONI RAGUSA: Drago A. , Fazio F. 17 , Zerella F. 9 , Cabibbo L. 1 , Licitra C. NE , Perfetti C. 3 , Minardi V. 2 , Mannucci F. 12 , Ilieva M. 4 , Linguaglossa E. 10 , All. Sgarlata Emanuele

GEA MAGAZZINI ALCAMO: Caliendo A. 7 , Magaddino E. NE , Iuliano S. NE , Belfiore G. 4 , Gaglio A. 9 , Pavia E. 5 , Miccio L. 7 , Laffi E. 12 , Cucchiara D. NE , Nikagbatse R. 21 , All. Caboni Giuseppe

ARBITRI:Biagio Baccilieri, Giuseppe Scarfò
NOTE: Passalacqua Spedizioni Ragusa tiri liberi 11/15 (73,3%), Gea Magazzini Alcamo tiri liberi 12/13 (92,3%)


Inizio d´anno da dimenticare per la Passalacqua Spedizioni Ragusa che dopo le due belle e convincenti vittorie prenatalizie, in casa, contro Chieti e l´allora capolista La Spezia, rimedia una striscia negativa di quattro sconfitte consecutive, all´inizio della fase di ritorno del campionato di basket di A2.

Dopo le battute d´arresto in casa contro Rende, a Viterbo ( mai perso con la squadra di D´Antoni ) e nel recupero di Siena, era di scena sabato sera al Palazama la forte formazione di Alcamo di coach Caboni. Derby tutto siciliano dunque che vedeva di fronte le ragusane vogliose di recuperare il momento di difficoltà da una parte e le alcamesi dall´altra, venute certamente in terra iblea per confermare un primato che le vede attualmente nella parte importante della classifica.

Un inizio di gioco stentato per entrambe le squadre fa capire da subito che non sarà di certo una partita esaltante, così dopo 5´ di gara le due formazioni sono ancora sul 2-2.

Errori a ripetizione da una parte e dall´altra, con Alcamo che riesce megio delle ragusane ad arrivare sotto canestro con le solite Miccio, Laffi e la velocissima Caliendo, ma palesemente imprecise al tiro.

Anche la Passalacqua, pericolosa soprattutto con Fazio e Mannucci, spine nel fianco della difesa di Alcamo, non riesce a trovare facilmente la via del canestro e così il primo quarto va via fino al 11-9 per le ragazze della Passalacqua, in una situazione di sostanziale parità.

La musica cambia però al rientro delle due squadre in campo; se i ritmi di gioco imposti dalle biancoverdi sembrano gli stessi, le alcamesi mostrano invece una marcia in più rispetto alle padrone di casa; prive della pivot Skrastina ferma per infortunio, coach Caboni manda in campo il neo acquisto Nikagabatse e la sua forza e il suo talento (di cui erano peraltro già arrivate notizie) faranno la differenza. La forte ala tedesca non uscirà più dal rettangolo di gioco e al suono della sirena saranno 21 i punti al suo attivo.

Malgrado le ragusane cerchino di arginare le incursioni alcamesi, il secondo quarto vede un parziale pesante di 8-21 per le avversarie, che condizionerà certamente tutta la partita.

La ripresa delle seconda parte dell´incontro vede una timida reazione da parte delle ragazze di coach Sgarlata, che solo con Mannucci e a tratti Fazio e Linguaglossa riescono a impensierire le avversarie in maglia blu, saranno le uniche a chiudere in doppia cifra.

Anche Cabibbo, Zerella buona sotto canestro ma poco precisa al tiro, cercano di ribaltare il risultato, con Perfetti, Minardi e Drago che in fase di regia si dannano per trovare soluzioni di gioco alternative che possano in qualche maniera infastidire le avversarie.

Il divario malgrado un leggero recupero rimane pressochè invariato, con le biancoverdi della Passalacqua che non riescono ad agganciare le alcamesi.

Sul 42-50 a partita ancora apertissima, ci si avvia al quarto tempino; l´ultima frazione di gioco inizia senza lasciare intravedere niente di diverso rispetto ai primi tre quarti; solo nel finale di gara le ragusane cercano di aumentare il ritmo di gioco ma le avversarie sono brave ad amministrare il vantaggio e fare loro la partita anche se con solo 7 punti di scarto, sul 58-65.

Alcamo non ha giocato sicuramente una delle sue migliori partite ed era una buona occasione per le ragazze di Sgarlata per vincere davanti al proprio pubblico, si poteva fare ma anche stavolta si è sprecata una vittoria alla portata.

Adesso bisogna rimboccarsi davvero le maniche e lavorare sodo, se si vuole evitare di mettere in discussione la salvezza; la dirigenza è al fianco della squadra e la sostiene in ogni momento e anche il pubblico che la società ringrazia di cuore è vicino alla squadra e lo dimostra di volta in volta riempiendo il palazzetto. Ora bisogna tirare fuori qualcosa di più dell´orgoglio, è indispensabile fare risultati; lo merita la società per tutti questi anni di duro lavoro svolto, lo merita la città, lo merita il basket ragusano, non si deve sprecare una realtà così importante come la serie A.