Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 858
RAGUSA - 18/10/2009
Sport - Calcio Eccellenza: la squadra di Balzano si conferma una delle grandi di questo campionato

Calcio: goleada azzurra del Ragusa. Due Torri annichilito

Grande spettacolo offerto in campo dai padroni di casa
Foto CorrierediRagusa.it

Ragusa – Due Torri 4 - 0

RAGUSA: Lucenti, Galeotti, Fecarotta, Arena, Perricone, Sapienza, Occhipinti, Calascibetta (10’ st Milazzo), Genova, Raciti (13’ st Cirillo), Santonocito (23’ st Rametta). All. Balzano.

DUE TORRI: Durante, Calderone, Ignazzitto (1’ st Spinella), Russo, Broccio, Quattrocchi, Percopo (41’ Barbera), Dardanelli, Lipari, Platania (1’ st Minoica), Ancione. All. Raffaele

Arbitro: Scarpa di Reggio Emilia.

Reti: 35’ e 41’ Raciti (rig.), 47’ Arena, 5’ st Santonocito

Note: Espulso Durante al 40’, spettatori 300 circa.

Goleada del Ragusa che si conferma una delle grandi di questo campionato. Un 4-0 nel quale l’11 di Balzano non ha mancato di dare spettacolo e di divertire il pubblico presente sugli spalti dell’"Aldo campo". Tre punti fondamentali in vista del prossimo impegno di mercoledì che vedrà il Ragusa sul campo dell’orlandina. I gol: 35’, Lancio di Raciti per Genova, che viene atterrato in area di rigore da Russo.

Raciti su calcio di rigore non sbaglia. 40’: grande azione del Ragusa tra Santonocito e Raciti, con il primo che si porta davanti al portiere che può solo atterrare il numero 11 ibleo. Espulsione per Durante e ancora calcio di rigore. E’ nuovamente Raciti a presentarsi sul dischetto e a battere il nuovo entrato Barbera. Terzo gol sul finale di tempo: punizione di Arena e pallone che si insacca in porta, complice un errore di Barbera. Nel secondo tempo il quarto gol che arriva su assist di Raciti per la testa di Santonocito.