Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 1205
RAGUSA - 10/09/2009
Sport - Automobilismo: 180 piloti domenica ai nastri di partenza della Roccazzo - Chiaramonte

Automobilismo: record d´iscritti per la 52ma Monti Iblei

Sui tornanti del monte Arcibessi sono cominciati intanto i lavori di messa in sicurezza del percorso lungo il quale sono attesi migliaia di appassionati di tutta la provincia e non

La 52ma edizione della Roccazzo - Chiaramonte supera il record degli iscritti. Domenica saranno infatti 180 i piloti a partecipare alla classica dell’automobilismo regionale. Le verifiche tecniche e sportive per i partecipanti si tengono venerdì nel centro storico del comune montano ibleo. Sui tornanti del monte Arcibessi sono cominciati intanto i lavori di messa in sicurezza del percorso lungo il quale sono attesi migliaia di appassionati di tutta la provincia e non.

Dal punto di vista tecnico si attende la sfida tra Angelo Palazzo con la sua Bmw 3000 ed il comisano Giovanni Cassibba che corre su una Osella Bmw. Cassiba insegue la vittoria del trofeo visto che manca all’appuntamento ormai da qualche anno ma dovrà guardarsi non solo da Palazzo ma da altri giovani emergenti come il favarese Luigi Bruccoleri , vincitore del 2007 e dal vincitore dello scorso anno, Rocco Aiuto.

Lotta in famiglia per Giovanni Cassiba che dovrà tenere sott’occhio il figlio Samuele che domenica ha dato del filo da torcere al padre alla cronoscalata Catania Etna arrivando ad appena 3’’ dal padre. Alla Monte Iblei mancherà tuttavia la sfida tra Palazzo, Cassibba ed il vincitore della cronoscalata etnea, Carmelo Scaramozzino che si è aggiudicato la gara a bordo della sua Lola BO2 Zitek di Formula 3000. Il pilota calabrese ha scelto di depennare la Monte Iblei dal suo calendario di impegni per dedicarsi ad altre prove a carattere nazionale ma la corsa iblea promette di risultare comunque appassionante e di alto valore tecnico.