Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 1026
RAGUSA - 14/05/2009
Sport - Basket: play-off C Regionale

Basket: Alle 19 gara due tra Prativerdi e Popolare Rg

Gela a sorpresa costringe Potenza alla "bella"

Popolare ad un passo dalla finale play-off per l’ascesa in cadetteria. Basterà vincere stasera al Palalobello (ore 19) contro il locale quintetto della Prativerdi, per conquistare il diritto a giocarsi lo «spareggio». Intanto ieri il Gela ha battuto Potenza per 91-83, costringendo quindi i lucani alla "bella" che si giocherà domenica a Potenza.

Tutto facile a dirsi, ben più difficile da conquistare sul campo, contro un avversario, appunto quello aretuseo, che vuole giocarsi sino in fondo le proprie chances, come ha dimostrato in gara 1, mollando solo negli ultimissimi secondi, quando dalla lunetta la Popolare ha piazzato l’allungo vincente.

Saranno riproposti scontatissimi temi tattici: il problema di coach Recupido di «incrinare» il micidiale asse play-pivot (Bianchini e Agosta) che apre anche i giochi per i tiratori Cornejo, Rea e Verrigni ; sull’altra sponda, il tecnico Paolo Marletta che deve escogitare adeguate alchimie per frenare l’irruenza di Peppe D’Iapico e Marco Blanda, senza però dimenticare i pericoli che possono venire dal perimetro dai vari Lissandrello, Andrea e Alessandro Sorrentino e dallo stesso Mattia Terrana.

Nell´ultima seduta di allenamento, coach Recupido ha tenuto prudenzialmente a riposo Terrana e D´Iapico. Assenti anche gli juniores impegnati nelle finali interregionali di categoria, il tecnico virtussino ha dovuto fare ricorso, per completare i ranghi e per dare un certo tono tecnico-atletico alla seduta, anche a Flavio Parrino, che ha giocato quest´anno a Molfetta in B2 e a Saro Lo Monaco, che alla fine della stagione scorsa aveva appeso le scarpe al chiodo.

Insomma, prima che di basket, la partita sarà a «scacchi». Ma sarà il parquet a dare il responso. Eventuale «bella» domenica al Palapadua alle 19: ma i virtussini ed i loro fans preferirebbero un assaggio d’estate a Marina.