Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 852
RAGUSA - 03/05/2009
Sport - Basket serie B d’eccellenza femminile: archiviata la pratica Nipar

Basket: Passalacqua approda ai play off e sogna

Le ragusane hanno vinto sulle romane 65 - 55 e si preparano alla finalissima contro un’altra squadra di Roma: l’Athena

Passalacqua Rg - Nipar Roma 65 - 55

Passalacqua: Drago 8, Miceli 12, Ballardini 12, Guastella V., Carbone, Licitra 1, Linguaglossa 9, Grima 19, Guastella C. ne, Padua ne. All. Leggio.

Nipar: Raveggi 6, Morazio ne, Cianfanelli 10, Corradini 9, Bernardini 4, Borsetti 4, Renzetti 10, Gorini 7, Di Cernia 2, Carbini 2. All. Casadio.

Arbitri: Lauretani e Martelli di Livorno

Note: spettatori 400; parziali: 12-18; 27-33; 41-39

La Passalacqua approda alla finale play-off e sogna, dopo appena due anni di... apprendistato in cadetteria, la promozione in A2. Se la vedrà con un´altra squadra romana, l´Athena, che, nello spareggio, ha battuto Battipaglia per 70-51.

E´ stato un autentico rebus quello risolto da Licitra e socie per venire a capo delle giovani e promettenti romane. Partite a razzo (2-14 al 7´), le capitoline hanno dato l´impressione di poter tenere in mano le redini dell´incontro, malgrado gli enormi sforzi delle iblee per restare in partita (12-18 al 10´). Senza Federica Mazzone (ginocchio out) e con Angelica Drago a corto di fiato per mancanza di allenamenti, dopo lo stop per i noti guai muscolari, sono state Giada Ballardini e Josephine Grima a tenere a galla le ragusane, comunque ancora in ambasce sino all´intervallo lungo (27-33 al 20´) e con la "lunatica" Linguaglossa gravata di tre falli.

Ripreso il match, la Passalacqua ha piazzato un break di 6-0 (al 24´ 33-33), ma la risposta ospite è stata immediata e di pari tenore, malgrado la latitanza della temutissima Gorini e gli acuti della solita Cianfanelli, sempre braccata dalla difesa di casa. L´allenatore Aldo Leggio ha, perciò, cominciato ad alternare le difese, per mettere freno al devastante tiro perimetrale delle laziali. Una tattica che ha dato i suoi frutti, con il sorpasso delle locali che si è concretizzato al 29´ sul 41-39.

Lo stesso parziale di chiusura della frazione. Nell´ultimo decisivo "tempino", le biancoverdi di casa hanno ulteriormente serrato la difesa, imbavagliando le ospiti, che hanno trovato il canestro solo con due triple della Corradini (43-45 al 32´). Sospinta dalla calda platea del Palapadua, la Passalacqua ha cominciato a giostrare alla perfezione, con Ballardini pronta ad offrire assist a ripetizione per l´incontenibile totem Grima.

E mentre la nazionale maltese spazzava le plance, si scatenava Clizia Miceli, che centrava due tiri pesanti filati e un paio di canestri in contropiede (per la guardia ben 10 punti nel periodo). Era la svolta della gara (55-46 al 36´) con la atlete di Casadio che perdevano la testa, forzando a ripetizione, e le padroni di casa che giostravano alla grande, malgrado Linguaglossa andasse out per falli e la Ballardini zoppicasse vistosamente per una botta alla caviglia (57-47 al 37´).

Si andava così al gong finale con la Passalacqua che vinceva in scioltezza ed il pubblico già inneggiante alla massima serie. Ma ci sarà bisogno, per realizzare quello che sarebbe un vero miracolo, di un´ ultima grande impresa. Si ripartirà sabato prossimo con la prima gara del play-off di finale.