Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 17 Gennaio 2019 - Aggiornato alle 23:10
RAGUSA - 07/01/2019
Sport - Calcio, Promozione/D: il Pozzallo ha approfittato della frenesia degli azzurri

Ragusa si lecca le ferite per una sconfitta che fa male

L’Enna, che recupera mercoledì contro il Don Bosco, è ora avanti in classifica Foto Corrierediragusa.it

Il Ragusa sarà costretto ad inseguire. La sconfitta con il Pozzallo è arrivata inattesa ed anche per questo ha fatto male. L’atteggiamento della squadra non ha pagato per il troppo nervosismo che ha costretto gli azzurri a giocare in 9 per un tempo. Come accade in queste circostanze il Ragusa non è riuscito a limitare i danni accontentandosi del pari ma si è lanciato alla ricerca della vittoria ed ha pagato a caro prezzo. I punti di distacco dall’Enna che recupererà mercoledì contro il Don Bosco Aidone mercoledì sono sulla carta 3 ma è anche vero che domenica prossima il Pozzallo potrà trattare con la stessa moneta l’Enna quando ospiterà i gialloverdi al Comunale. Sta di fatto che la squadra di Tasca si è dimostrata la bestia nera del campionato per il Ragusa che ha ceduto ben 4 punti tra andata e ritorno.

Filippo Raciti pensa al futuro: «L’importante è ripartire da subito con la voglia di fare punti e di essere cinici e concreti. Abbiamo perso? Non dobbiamo pensarci più ma dobbiamo ripartire perché abbiamo una serie di obiettivi da centrare e tutto questo ci deve servire da insegnamento. Non guardiamo a quello che è accaduto, anche se ci sarebbe molto da dire. Pensiamo soltanto a quello che deve ancora succedere. E, per questo motivo, è necessario continuare a lavorare con maggiore solerzia di prima. Anche perché, così come abbiamo già detto in altre occasioni, nessuno regala niente e, per quanto ci riguarda, non abbiamo ancora conquistato alcunché. Per cui, lasciamo alle spalle l’accaduto e pensiamo a recuperare terreno».

E’ accaduto domenica:
Ragusa-Pozzallo:1-2
Marcatori: 31’pt Gargiulo, 40’st Sangiorgio, 45’st Porto

Ragusa: Aglianò (45’st la Licata), Mazza, Principato, Valencia, Ricca, Lombardo, Butera, Linares (30’pt Priola), Gargiulo (27’st Passewe), Filicetti, Furnò (1’st Mogni)

Pozzallo: Jaye, Iabichella, Occhipinti (5’st Melilli), Drago, Maltese (20’st Azzarelli), Dongola, S. Drago (5’st Sangiorgio), Fusca, Carrabino (43’st Peluso), La China (16’st Gjoci), Porto

Arbitro: Augello di Agrigento
Note: espulsi Mazza 20’pt, Dongola 40’pt, Ricca 41’pt


Tre gol, 3 espulsioni, un palo e tanta combattività in campo. Il Pozzallo porta a casa i 3 punti e lascia al Ragusa tanta amarezza.. E’ la prima sconfitta casalinga per la squadra di Raciti che può contare tanto nella lotta per la promozione. Il Pozzallo è stato bravo ed anche fortunato, il Ragusa l’ha messa sulla fisicità e non ha pagato. La velocità e la migliore forma atletica degli ospiti si sono rivelati fattori decisivi così come i cambi operati da Angelo Tasca che ha vinto la sfida tra i due allenatori. Tasca ha operato ben 5 sostituzioni nella ripresa ed immesso giocatori veloci come Sangiorgio, Azzarelli e Gjoici che hanno cambiato l’inerzia della gara anche perché i padroni di casa hanno giocato un tempo in 9 uomini per le inopinate espulsioni di Mazza e Ricca. Porto è stato l’artefice del successo ospite perché ha prima determinato l’espulsione di Mazza costringendolo a due falli consecutivi e poi ha colpito in contropiede nei minuti di recupero quando ormai il Ragusa aveva il fiato corto e cercava ad ogni costo la vittoria. Una giornata storta per il Ragusa che ha commesso troppi errori poco giustificabili per una squadra esperta. Ora bisognerà subito rimediare e magari affidarsi al Pozzallo che proprio domenica ospita al «Comunale» l’Enna.

Il Pozzallo parte subito forte e costringe a due interventi decisivi Aglianò con tiri da fuori di Porto al 1’ ed al 9’ con La China. Al 31’ l’espulsione di Mazza che scalcia Porto ma ci pensa Gargiulo a riportare il sorriso con il gol del vantaggio grazie ad una distratta difesa ospite. Prima di andare al riposo Dongola e Ricca si scambiano colpi proibiti e vengono espulsi. Nella ripresa il Ragusa potrebbe raddoppiare ma il tiro di Mogni impatta sul palo con Jaye battuto. Il Pozzallo comincia a prendere campo approfittando del calo ragusano. Il gol arriva al 40’ con una palla filtrante di Fusca che crea un batti e ribatti in area. Sangiorgio mette tutti d’accordo e sospinge in rete. Il Ragusa non ci sta e si butta in avanti. Il Pozzallo colpisce ancora. Porto fila via in contropiede, scavalca Aglianò, che nell’occasione si fa male, ed accompagna la palla in rete.

I risultati della prima giornata di ritorno:
Frigintini-Megara:3-1
Atl. Scicli-Barrese:1-0
Caltagirone-Sp. Eubea:2-0
Modica-Priolo:1-0
Ragusa-Pozzallo:1-2
RG-Floridia:1-0
Enna-Don Bosco: rinviata a mercoledì
Ha riposato il Real Siracusa

La Classifica:
Ragusa 37
Enna 37*
Real Siracusa 30*
Pozzallo 28
Caltagirone 26
Priolo 22
Modica 21
Megara 20
Sp. Eubea 18
Floridia 17
RG 17
Atl. Scicli 16
Don Bosco 10*
Frigntini 9
Barrese 4
*Una partita in meno