Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 21 Settembre 2018 - Aggiornato alle 15:21
RAGUSA - 06/03/2018
Sport - Pallamano, A1: si è giocata la seconda giornata della poule retrocessione

Pallamano Ragusa ai minimi termini, Benevento vince largo

Per infortuni e motivi di salute schierata una squadra imbottita di under 15 Foto Corrierediragusa.it

La Pallamano Ragusa (foto) non ha scampo a Benevento. Pesante il punteggio finale, 40-20 per i sanniti. La seconda giornata della poule retrocessione ha riservato la seconda sconfitta di questa fase. Il sette di Roberto Giuffrida si è presentato in campo con una formazione rimaneggiata imbottata di under 15 ed inoltre ha dovuto rinunciare nel corso del primo tempo al terzino destro Esposito che ha subito una botta al ginocchio. I giovani si sono difesi bene ma nulla hanno potuto contro lo strapotere dei locali. Il primo tempo si è chiuso sul 18-8 ma nella seconda frazione, causa anche la stanchezza e la mancanza di cambi, il divario si è accentuato.

«L’unica nota positiva – dice il presidente Giuseppe Girasa – è la bella esperienza che hanno potuto vivere i quattro Under 15 che abbiamo portato con noi, in prima squadra. Hanno calpestato un campo di Serie A1 e per loro è stata davvero un’attività significativa ed emozionante. Per quanto ci riguarda proveremo a recuperare il terreno perduto anche se non è semplice. Dobbiamo ricompattare i ranghi, recuperare i ragazzi che sono stati costretti a dare forfait a causa di problemi legati alla salute e sperare che, finalmente, questo andazzo possa in qualche modo variare. Ce la metteremo tutta». La prossima gara della poule play out è in programma sabato 17 sempre a Benevento. Contro l’altra quadra della stessa città campana con cui i ragusani conquistarono l’unico punto nel girone di ritorno della stagione regolare.