Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 13 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 22:52
RAGUSA - 26/02/2018
Sport - Basket, serie C: è stata l’ultima partita casalinga della stagione regolare

Nova Virtus travolge Agrigento e si prepara per i play off

Per mantenere il terzo posto i virtussini dovranno vincere sul parquet dell’Or.Sa Barcellona Foto Corrierediragusa.it

Nova Virtus Ragusa-Fortitudo Agrigento: 104-43 (21-6, 50-11, 80-29)

Nova Virtus Ragusa: Girgenti 17, Simon 22, Idrissou 27, Dinatale 9, Licitra 5, Bocchieri 7, Carnazza 2, Ferlito 8, Canzonieri 5, Sorrentino 2, Vacirca n .e. All. Di Gregorio

Fortitudo Agrigento: Savoca, Lo Nigro, Roccaro 6, Sacco 11, Trupia 2, Napoli 12, Zhgenti, Grimaldi 2, Carità 4, Mayer 6 All. Giovanatto


La Nova Virtus ritorna al successo dopo le due sconfitte consecutive con Alfa Catania e Gravina. E’ stata l’ultima partita della stagione regolare regolare al PalaPadua prima dell’inizio dei play off. I ragusani sono tornati al terzo posto solitario grazie all’abbondante successo contro i giovani della Fortitudo Agrigento e per mantenere la posizione dovranno vincere sul parquet di Barcellona nell’ultima giornata.

Sorrentino, Licitra, Idrissou, sono stati i protagonisti della gara ma tutta la squadra ha girato a dovere anche perchè ha trovato poca resistenza negli agrigentini. Tra i biancazzurri ha esordito anche il giovane Bocchieri, il quale calca il parquet, firmando un minutaggio degno di nota, tra canestri e possessi precisi. Partita mai in discussione e già dal primo quarto, chiuso con un vantaggio di 15 punti si capisce che tipo di partita sarà. La Nova Virtus va oltre i 100 punti ed infligge un distacco di ben 61 punti al quintetto ospite.

Dice coach Di Gregorio: «Abbiamo avuto la possibilità di effettuare numerose rotazioni facendo riposare qualcuno, e lasciando spazio a chi ne ha avuto poco durante il campionato. Il pericolo era di sottovalutare gli avversari ma abbiamo impostato bene il gioco sin dall’inizio. Prossima settimana bisogna vincere a Barcellona, nell’ultima di campionato. Per quanto riguarda la griglia playoff, Gravina è stata sconfitta da Alcamo, stessa sorte anche per Capo D’Orlando, adesso non abbiamo più nessuna squadra che può condizionare la nostra posizione, se non negli scontri diretti, motivo per cui domenica prossima potrà essere una buona occasione per rimarcare quanto di buono abbiamo fatto quest’anno."