Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 21 Giugno 2018 - Aggiornato alle 15:11
RAGUSA - 25/02/2018
Sport - Calcio, Eccellenza/B: in testa posizioni immutate, in coda si tirano su Atl. Catania e Caltagirone

Ragusa volenteroso punito dal modesto Real Aci. Gli azzurri tornano nella zona rossa della classifica

Per la squadra di Raciti solo un palo e tanto pressing che non produce effetti Foto Corrierediragusa.it

Ragusa-Real Aci: 0-1
Marcatore: 13’st Mammone

Ragusa: Di Martino, Criscione, Russo, Angelinetti, Caruso, Priola, Sillah (5’st Marchese), Ascia, Manfrè, Zangara, Chiarenza

Real Aci: Nicostra, Sorbello (16’st Reitano) Patanèè, Leandro, Bisicchia, Tornatore, Razà, Licata, Finocchiaro, Costa (18’st Omar), Mammone

Arbitro: Salerno di Catania
Note: al 42’ espulsi Caruso e Bisicchia per reciproche scorrettezze


Il Ragusa perde e ritorna in zona retrocessione diretta. Gli azzurri si sono battuti su un campo allentato (foto) e davabti ad una cinquantina di tifosi ma è stato il Real Aci ad avere le migliori occasioni e soprattutto a segnare il gol decisivo. Per la squadra di Filippo Raciti solo un palo al 12’ del primo tempo e poi tanto pressing senza sbocchi soprattutto nell’ultimo quarto d’ora quando i giocatori hanno premuto sull’acceleratore per conquistare almeno il pari. Niente da fare e situazione che è ritornata pesantissima in casa azzurra anche se c’è da prendere atto della disponibilità, della voglia di battersi della squadra ormai in piena frattura con il presidente Franco Pluchino per la questione stipendi. La partita con il Real Aci poteva essere quella della risalita ma così non è stato a tuto vantaggio degli acesi.

Nel primo tempo partita equilibrata con il palo di Manfrè a portiere battuto dopo 12’, poi un’occasione per Costa sventata bene da Di Martino. Ripresa più movimentata già dal 1’ quando Manfrè si invola ma calcia fuori da buona posizione. Al 13’ il gol che decide. Mammone riceve in area, si beve un paio di avversari e lascia partire un diagonale basso che beffa Di martino. Il Ragusa non ci sta e preme, Priola si porta in avanti ma non arrivano palle buone, Anzi è Licata ad avere una palla invitante in area ragusana ma la spreca. Al 42’ scambio di «cortesie» in area acese tra Caruso e Bisicchia; per entrambi l’arbitro decreta l’espulsione. Allo scadere Omar si invola in contropiede ma il suo tiro sfiora il palo con Di Martino ormai battuto.

I risultati della nona giornata di ritorno (25 feb. 2018):
Avola-Città di Messina:0-2
Camaro-S. Pio X: 1-0
Atl. Catania-Rosolini:0-0
Biancavilla-Adrano:12-0
Ragusa-Real Aci:0-1
S. Agata-Caltagirone::1-1
Scordia-Paternò:2-0
Pistunina-Giarre:0-2

La classifica:
Città di Messina 62
Biancavilla 54
S. Agata 51
Scordia 51
Camaro 49
Giarre 44
Paternò 42
Rosolini 40
S. Pio X 30
Pistunina 22
Caltagirone 19
Real Aci 16
Avola 16
Atl. Catania 13 (-1)
Ragusa 12
Adrano 9 (-2)