Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 18 Agosto 2018 - Aggiornato alle 15:35
RAGUSA - 09/02/2018
Sport - Incontro alla "Casa del Calcio Ibleo" promosso dal delegato Claudio La Mattina

Totò Schillaci premia i giovanissimi vincitori del torneo"Brucato"

Presenti i componenti del comitato ragusano, gli arbitri ed i presidenti delle società Foto Corrierediragusa.it

Totò Schillaci alla «Casa del Calcio Ibleo». L’eroe di Italia ’90, ha presenziato alla premiazione dei giovani che hanno vinto l’11° edizione del Torneo Brucato battendo la rappresentativa di Catania sul neutro di Favara (3-0) lo scorso gennaio. A fare gli onori di casa il delegato Figc Claudio la Mattina e tutti i componenti, tra dirigenti e tecnici, del comitato provinciale (foto), compresi i componenti della sezione A.I.A. ed ed i Presidenti delle Società di appartenenza dei 25 calciatori premiati con i rispettivi allenatori della categoria Giovanissimi.

Schillaci ha testimoniato con i suoi racconti come con l’impegno e la serietà anche un ragazzo del profondo Sud può arrivare a tagliare traguardi importanti nel mondo del calcio. Emergere ed avere successo –ha detto l’ex centravanti della Nazionale- è possibile ma serve sacrificio e determinazione. Mai montarsi la testa». Per la rappresentativa Giovanissimi il successo nel Trofeo Brucato è stato la dimostrazione che anche un territorio piccolo come Ragusa può sfidare altre province più grandi che hanno un bacino di calciatori molto più ampio.