Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 22 Maggio 2018 - Aggiornato alle 23:18
RAGUSA - 08/02/2018
Sport - Calcio, Eccelenza/B: con il Camaro la quinta sconfitta casalinga ma c’è speranza

Ragusa sempre ultimo e solo ma retrocessione diretta evitata. Adrano e Atl. Catania si sono ritirati

Gli azzurri se la vedranno ai play out con Caltagirone, Real Aci ed Avola Foto Corrierediragusa.it

Ragusa resta ultimo ma eviterà la retrocessione diretta. Sembra un paradosso ma tutto va in questa direzione. Le buone notizie per la società iblea vengono da Catania dove Atletico Catania e Adrano hanno dato definitivamente forfait. Prima è stato l’Adrano a ritiarsi dal campionato, poi è arrivato l’annuncio del presidente dell’Atletico Catania con una lettera ufficiale subito dopo la sconfitta per 8-0 sul campo del S. Agata. Dice la nota ufficiale della società etnea: «Oggi termina l’attività sportiva dell’Atletico Catania, nonostante gli sforzi del suo presidente Giancarlo Travagin: subentrando ad una difficile situazione societaria ed ambientale Travagin, suo malgrado, non è riuscito ad imprimere un cambiamento di rotta dell’Atletico Catania, circondato da superficialità, faciloneria, promesse mancate e soprattutto un ambiente ostile a priori.Tutte le iniziative messe in campo dalla nuova dirigenza si sono infrante contro un muro di incompetenza e di ignavia».

Per il Ragusa significa che i due posti destinati alla retrocessione sono stai già occupati e basterà chiudere in modo regolare il campionato per assicurarsi i play oout per poi giocarseli. Al momento le squadre indiziate sono Caltagirone, Real Aci ed Avola. Il Ragusa deve ancora giocare con Real Aci (in casa) e Caltagirone (in trasferta) e può ambire ad una posizione favorevole. E’ la strategia della società che punti agli incontri diretti per racimolare punti preziosi. La sconfitta casalinga con il Camaro ha confermato l’inadeguatezza e l’insufficienza dell’organico e la trasferta di domenica a S. Agata di Militello è proibitiva.

E’ successo mercoledì:
Ragusa-Camaro 0-3
Marcatori: 20´ pt Ancione (rig.), 36´ pt D´Amico. 45´ pt Assenzio

Ragusa: Di Martino, Sillah, Russo, Chiarenza, Caruso, Peluso (1´ st Criscione), Ascia, Spina (47´ st Baki), Novello, Zangara, Manfrè (24´ st La Vaccara) Allenatore: Filippo Raciti (squalificato)

Camaro: Mannino, Cappello (30´ st Muscarà), Mondello (9´ st Campo), Munafò, Pettinato, Pantano, D´Amico, Assenzio (17´ st Buda), Paludetti (33´ st Costa), Ancione, Bonamonte (5´ st Gazzè) Allenatore: Pasquale Ferrara

Arbitro: Papaserio di Catania


Tre gol nel primo tempo e pratica archiviata. Il Camaro passa all’Aldo Campo dove il Ragusa colleziona la sua quinta sconfitta casalinga. Gli azzurri ripetono una prova già vista: tanta buona volontà ma scarsi mezzi e così non si può pensare di far punti. Nel secondo tempo il Camaro ha tirato i remi in barca ed ha gestito la gara limitandosi ai tre gol segnati nella prima parte della gara.

I neroverdi peloritani al 5´ vanno vicini al vantaggio con Ancione che gira di poco a lato da dentro l´area. La risposta del Ragusa è affidata ad Ascia che al 10´ scambia con Manfrè e scarica una potente botta sotto la traversa che Mannino alza in corner alla grande. Il Ragusa c’è e si batte ma cede al primo affondo. Paludetti tiene palla e serve Assenzio sulla destra, tocco per l´accorrente Mondello che, in area, viene messo giù dall’’ingenuo Sillah, dimostratosi non all’altezza della situazione, E’ rigore e dal dischetto Ancione non sbaglia. Gestisce il vantaggio il Camaro e al 36´ firma il raddoppio con D´Amico che aggancia in area un cross di Pantano e al volo fa secco Di Martino. Dopo un gol annullato a Mondello la terza rete arriva a pochi secondi dalla fine con Assenzio che colpisce indisturbato su cross di Mondello. Nel secondo tempo Camaro in controllo e Ragusa in crisi di fiato. Occasioni al 90 per Bonamonte e Paludetti con Di Martino che si salva. Orgoglio Ragusa a 5’ dalla fine con Ascia che avanza e tira dai 25 metri. La palla incoccia la traversa e nega anche il gol della bandiera.

I risultati della sesta giornata di ritorno (7 feb 2018):
Adrano-Rosolini: 0-3 (per rinuncia)
Caltagirone-Biancavilla:1-2
S. Pio X-Scordia:1-1
Ragusa-Camaro:0-3
S. Agata-Atl.Catania:8-0
Giarre-Avola:3-1
Real Aci-Pistunina:2-1
Paternò—Città di Messina::0-1

La classifica:
Città di Messina 51
Biancavilla 47
S. Agata 44
Scordia 42
Camaro 40
Rosolini 39
Paternò 37
S. Pio X 27
Pistunina 21
Caltagirone 17
Avola 13
Real Aci13
Atl. Catania 12 (-1)
Adrano 10 (-1)
Ragusa 9