Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 22 Febbraio 2018 - Aggiornato alle 0:42
RAGUSA - 22/01/2018
Sport - Calcio, Eccellenza/B: la quaterna secca subita a Scordia è stata una mazzata

Ragusa ultimo e solo. Nelle ultime 3 gare 13 gol subiti

Dice il ds Santo Palma: "Non dobbiamo farci prendere dallo scoramento e dobbiamo guardare avanti" Foto Corrierediragusa.it

Tredici gol subiti in tre partite e solo due segnati. E’ anche in questi numeri la crisi del Ragusa che è scivolato dalla quartultima posizione all’ultimo posto in classifica, superato da Real Aci ed Adrano. Difficile salvarsi con una difesa che prende gol da tutte le posizioni e soprattutto nei primi minuti di gioco compromettendo tutto l’andamento della gara. Un Ragusa in queste condizioni e con questo organico non può fare molta strada e già le prossime gare, a cominciare dalla partita interna con il Biancavilla di domenica prossima, sembrano già segnate. Gli innesti delle ultime settimane non sono serviti a molto. Giocatori non di categoria o a fine corsa mentre ci vorrebbero giocatori di categoria, esperti e motivati. Difficile convincerli a giocare in azzurro in una società dall’assetto incerto e con risorse limitate.

Il direttore sportivo Santo Palma non si nasconde: «Lo so che non è semplice affrontare la situazione. Dobbiamo restare uniti, non possiamo mollare. Anche perché tutto si deciderà nelle prossime gare, soprattutto nelle partite che disputeremo tra le mura amiche, veri e propri scontri diretti contro gli avversari che stanno disputando un campionato complesso e tutto in salita come il nostro. Non dobbiamo farci prendere dallo scoramento e dobbiamo guardare avanti. Il resto si vedrà al momento opportuno. L’alternativa sarebbe lasciare andare tutto verso una direzione che neppure conosciamo. Ed è un’ipotesi che non vogliamo neppure prendere in considerazione. Noi, ne sono certo, ci risolleveremo».

E’ successo domenica:
Scordia-Ragusa:4-0
Marcatori: 3’pt Elamraoui, 13’pt Cariolo, 8’st Elamraoui, 25’st Nassi

Ragusa: Di Martino, Criscione, Russo, Marchese, Peluso, Caruso, Spina, Ascia,
Novello, Manfrè, Chiarenza (41´st La Vaccara)


Disco rosso per il Ragusa al "Benanti". I rossoazzurri locali volevano ritornare alla vittoria dopo la prima sconfitta subita a S. Agata nella precedente giornata e ci sono riusciti in pieno. Segnano due gol per tempo e non danno scampo agli azzurri di Raciti. Già nei primi 15’ il Ragusa va sotto di due gol e partita praticamente segnata. Comincia Elamraoui dopo appena 3’ su assist dell’ex ragusano Nassi. Per Di Martino non resta che raccogliere la palla in fondo al sacco. Al 13’ azione in linea Nassi, Zumbo e Carioto rifinisce da dentro l’area. Ragusa non pervenuto e Scordia padrone del campo.

Nella ripresa ancora inizio da brivido per il Ragusa che subisce la terza rete, la seconda personale, di Elamraoui che ruba palla nella tre quarti, avanza e fa secco il portiere. Ci pensa Nassi a chiudere in conti al 25’ con un gran tiro da fuori di controbalzo. Il Ragusa ha alzato da tempo bandiera bianca e si ritrova ora ultimo in classidiica per gli effetti dei risultati degli altri campi. Per i 30 fedelissimi che hanno seguito la squadra l´ennesimo boccone amaro.

I risultati della terza giornata di ritorno (21 gen. 2018)
Città di Messina-S. Pio X:2-1
Atl. Catania-Adrano:0-5
Avola-Real Aci:1-2
Biancavilla-S. Agata:0-0
Pistunina-Camaro:2-2
Caltagirone-Rosolini:1-1
Scordia-Ragusa:4-0
Paternò-Giarre:0-1

La classifica:
Città di Messina 44
Biancavilla 38
S. Agata 38
Giarre 37
Scordia 35
Rosolini 33
Camaro 31
Paternò 30
S. Pio X 20
Pistunina 18
Caltagirone 14
Avola 13
Atl. Catania 12(-1)
Adrano 11
Real Aci 10
Ragusa 9