Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 25 Maggio 2018 - Aggiornato alle 19:32
RAGUSA - 17/01/2018
Sport - Calcio, Coppa Italia Promozione: per la qualificazione tutto rinviato alla gara di ritorno

Marina Ragusa e Misterbianco: è pari nell´andata di Coppa

Risultato deciso nell’arco di 2’ nel primo tempo. Pressing dei rossblù nel finale ma senza esito Foto Corrierediragusa.it

Marina di Ragusa-Misterbianco:1-1
Marcatori: 15’pt Gatto, 17’pt Romano

Marina di Ragusa: Cavone, Carnemolla, Tuvè, Gatto, Pianese, Puglisi, D’’Agosta (35’st Sella), Pellegrino, N. Arena (29´st Ascia), D. Arena, Passewe (1´st Baldeh)

Misterbianco: Spina, Baudo, Oliveri, Basile, Giacone, Intelisano (1´st A. Falletta), Palazzolo, Maesano, Bonaccorsi (40’st’ Amoni), Luca (29’st Scapellato), Romano

Arbitro: De Caro di Agrigento


Solo pari per il Marina di Ragusa e discorso qualificazione rinviato alla gara di ritorno tra due settimane. Difficile giocare in un pomeriggio ventoso e piovoso che ha condizionato le due squadre ma soprattutto i padroni di casa ben più tecnici e manovrieri. Il Marina nha cercato di accelerare al massimo negli ultimi 20’ per segnare il gol del vantaggio approfittando della superiorità numerica per l’espulsione di un giocatore ospite ma è stato tutto vano.

Il tecnico Salvatore Utro ha schierato la migliore formazione inserendo solo il neo acquisto Gatto al posto di Iozzia. Il centrocampista ha premiato la scelta dell’allenatore andando in gol al 15’ con un tiro di punizione dai 30’ metri che, sospinto dal vento, ha toccato terra beffando Spina. Neanche il tempo di gioire che gli ospiti pareggiano le sorti dell’incontro. Cross dalla destra in area con la palla fa zig zag per effetto del vento, Romano entra da dietro anticipa tutti e mette dentro. Tutto da rifare per il Marina che non riesce, tuttavia, a perforare la difesa etnea. Nel secondo tempo poche occasioni da gol. Al 4’ è Cavone che si erge a protagonista salvando su in tiro a botta sicura di Luca Al 38’ ci prova Daniele Arena, che si libera e tira forte ma Spina respinge a pugni uniti. Poi è Cavone a salvare il risultato per i suoi. Al 42’ tiro da fuori con traiettoria ingannevole per il vento. Il portiere è bravo a non farsi beffare.