Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 18 Febbraio 2018 - Aggiornato alle 0:44
RAGUSA - 14/01/2018
Sport - Basket, A1: S. Martino sconfitto a Venezia, perde anche Lucca con Torino

Passalacqua sprint, anche Vigarano si deve inchinare

Partita sempre in mano alle biancoverdi che non danno spazio alle ferraresi Foto Corrierediragusa.it

Passalacqua Ragusa-Meccanica Vigarano: 79-62 (26-21, 49-32, 68-50)

Passalacqua Ragusa: Consolini 13, Formica 7, Soli 2, Kuster 19, Ndour 27; Gorini 9, Spreafico 1, Miccoli 1


Passalacqua sprint. Terza vittoria nel giro di sette giorni e la classifica sorride. Ora le biancoverdi sono quarte alla pari con S. Martino di Lupari e mercoledì c’è la sfida diretta proprio contro le venete per il recupero della terza giornata. E con la Passalacqua vista al PalaMinardi contro Vigarano (foto) tutto è possibile anche perché ci arà pure Hamby. Le ferraresi dell’ex Bagnara hanno potuto opporre ben poco allo strapotere delle ragusane che ancora uan volta hanno avuto in Ndour e Kuster delle vere e proprie trascinatrici. E’ stata anche la serata di Consolini e si è rivista Laura Spreafico che coach Recupido sta cercando di reinserire in forma partita, 13 minuti in campo per lei.

La partenza delle biancoverdi è stata lenta e le due squadre sono state appaiate fino al 13 pari. Poi Ndour è salita in cattedra con un paio di triple e per le padrone di casa il vantaggio alla sirena è di +5. Ben più confortante il secondo quarto con la Passalacqua che ingrana la quinta. Kuster non si fa pregare e Consolini scalda la mano. Il vantaggio aumenta e si va al riposo lungo con +17 e partita praticamente chiusa. Lo conferma il terzo tempino nonostante Zempare, migliore realizzatrice sul parquet con 28 punti, non molli. La Passalacqua gira e gioca, il vantaggio aumenta a +18. Le padrone di casa cominciano a pensare all’impegno di mercoledì e tira i remi in barca. Vigarano tira fuori la testa ma non c’è nulla da fare. La vittoria è tutta a colori biancoverdi.