Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 17 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 10:56
RAGUSA - 18/12/2017
Sport - Basket, serie C: grande prestazione di Polekauskas che ha totalizzato ben 37

Nova Virtus già in vacanza, Cocuzza senza ostacoli

Igiocatori del settore giovanile hanno allestito la seconda edizione del progetto «Insieme for Africa»
Foto Corrierediragusa.it

Nova Virtus Ragusa-Cocuzza S. Filippo del Mela:56-81 (16-14, 31-34, 48-59)

Vacirca, Simon 8, Idrissou 4, Dinatale 3, Licitra 8, Carnazza , Ferlito , Mammana 9, Canzonieri 15, Sorrentino 9 Allenatore: Di Gregorio

Cocuzza. S. Filippo del Mela: Costantino 4, Toto 12, Albo 5, Polekauskas 37, Bellomo 9, Cocuzza 3, La Malfa , Scilipoti 8. Allenatore: Li Vecchi

Arbitri: Moschitto di Catania e Puglisi di Aci Catena


Solo sette in campo ma travolgenti. Il Cocuzza sbaraglia la Nova Virtus ed ha in Polekauskas il suo mentore. Ben 37 punti per il pivot tirrenico che trascina praticamente da solo tutta la squadra. L’inizio della gara ha illuso gli iblei con Canzonieri e Mammana a referto, ma si è capito subito che aria tirava. Idrissou a rimbalzo fa un gran lavoro, riuscendo a mantenere la Virtus in partita, aiutato da Simon. I messinesi stanno ben compatti in difesa, non si fanno scalfire e lasciano a Polekauskas il compito di muovere il tabellone, schivando la Virtus e camminando spediti. Sorrentino prova a rincorrerli con tre punti ma Toto replica subito. Al rientro la squadra ragusana cambia marcia, Canzonieri e Sorrentino aggiustano il punteggio, attivando un susseguirsi di botta e risposta. Esperienza e fisicità, così gli ospiti macinano terreno e punti, dilagando anche grazie ai tecnici inferti ai padroni di casa.

Ad otto minuti dalla fine del match San Filippo sta sopra di quindici lunghezze e più, Canzonieri ci prova ma adesso la forza avversaria diventa sempre maggiore. La distanza dalla vetta si fa pesante. Ogni azione si sporca di nervosismo, Licitra ne mette tre tentando di riportare la concentrazione ma il Peppino Cocuzza è una macchina, non sbaglia un possesso, non sfuma un tiro e continua con la stessa determinazione. Il binomio Bellomo e Polekauskas porta punti e belle giocate, chiudendo definitivamente il match.

La sconfitta virtussina non spegne la luce del PalaPadua, alimentata da tutto il settore giovanile che, a fine partita, ha occupato il parquet per i saluti di Natale e la seconda edizione del progetto «Insieme for Africa». «Per me è una grande emozione -dichiara il Presidente Vicari- avere la possibilità di sposare, ancora una volta, un’iniziativa così nobile, che ha lo scopo di regalare a quanti più giovani africani, l’opportunità di esprimersi, attraverso lo sport».