Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 22 Gennaio 2018 - Aggiornato alle 19:59 - Lettori online 600
RAGUSA - 12/12/2017
Sport - Basket, A1: la quinta sconfitta in campionato è arrivata inattesa

Passalacqua, stangata per Hamby. Recupido: "Abbiamo perso la testa"

Hamby ha avuto una inibizione per tre mesi, un duro colpo per la squadra e la società biancoverde Foto Corrierediragusa.it

Una giornata da dimenticare. L’inizio del girone di ritorno è stato traumatico e coach Gianni Recupido (foto) non si nasconde: «Abbiamo perso talmente tanto la testa che facciamo un fallo di questo genere a una ventina di secondi dal termine a partita ormai finita. Sono cose che non stanno né in cielo né in terra. Non è una cosa che si fa in un campo di basket: so che Hamby ha subito tanti falli e che magari non è stata molto tutelata, ma una giocatrice importante risponde segnando in faccia all’avversaria e mettendo in mostra tutta la propria caratura tecnica, non reagendo in questo modo». La società dopo avere nuovamente condannato il gesto della giocatrice americana passerà sicuramente a qualche provvedimento disciplinare. Il finale della partita non deve tuttavia far dimenticare la serataccia del PalaRuffini dove la Passalacqua ha disputato una partita non all’altezza sotto tutti i punti di vista. Quel che preoccupa è l’incostanza della squadra che alterna prove convincenti con prestazioni anonime. Coach

Gianni Recupido è amareggiato: «Non riesco a capire perché alcune partite le iniziamo in un modo e altre le iniziamo diversamente. E quando andiamo in difficoltà non riusciamo più a riprenderci. Passiamo da una prestazione come quella con Venezia a una prestazione come quella di Schio e da una prestazione come quella con Battipaglia a una prestazione come quella contro Torino, e se fare una brutta partita a Schio ci può anche stare perché dall’altra parte c’è la squadra probabilmente più forte di tutte, non ci sta fare una partita del genere a Torino, senza nulla togliere alla formazione piemontese che ha giocato una ottima partita e che probabilmente è una squadra che non rispecchia la classifica che ha. C’è stato un minimo di reazione nel terzo quarto, che ci aveva portato nuovamente a ridosso nel punteggio, però anche lì, appena abbiamo preso due canestri abbiamo mollato».

E’ successo sabato:
Fixi Piramis Torino-Passalacqua Ragusa: 75-53 (20-12, 42-24, 52-41)

Fixi Piramis Pallacanestro Torino: Pertile ne, Tikvic 8, Verona, Milazzo 16, Quarta 15, Trucco 4, Marangoni, Bocchetti, Salvini, Brunner 11, Gill 21. All. Riga

Passalacqua Ragusa: Consolini 4, Gorini 4, Spreafico, Formica 7, Miccoli, Soli 2, Bongiorno ne, Hamby 6, Kuster 9, Ndour 21. All. Recupido


La Passalacqua perde la partita e anche la faccia. Dearica Hamby si macchia di un fallaccio ai danni di Tikvic che sviene e deve trasportata in ospedale. Una reazione antisportiva, da frustrazione, ma per nulla giustificabile. Alla giocatrice torinese sono arrivate subito le scuse e gli auguri della società ragusana in una serata tutta dimenticare. Prima era stata Kuster a farsi cacciare dal parquet del PalaRuffini per un doppio antisportivo, a sgeuire la reazione dell’alyra americana che chiude praticamente la partita. La Passalacqua non è stata mai in partita, cedendo punti su punti alle sabaude sin dal primo quarto. Squadra abulica quando invece si attendeva una prova convincente e determinata. Finisce così che Torino infligge una doppia sconfitta in campionato alle biancoverdi, forse condannate ad un ruolo di secondo piano in questo campionato.

Quarta, Tikvic e Milazzo portano subito avanti le «pantere», le «aquile si reggono solo su Ndour. All’8’ coach Recupido chiama timeout sul 17-12. Al 10’ Torino conduce 20-12. Brunner e capitan Quarta tirnano la volata nel secondo tempino. Le biancostellate sono attente a rimbalzo ma Ragusa non perde il contatto con la gara.. Gill entra in partita e sono dolori per la Passalacqua, Recupido cerca di dare una scossa sul 35-20 per le padroni di casa. Ragusa soffre ed a metà gara la Fixi Piramis è avanti quasi di ben 18 punti, 42-24. Al rientro dagli spogliatoi Ragusa piazza un parziale di 0-7 con le firme di Ndour, Hamby, Kuster ma è un fuoco di paglia, Torino rientra subito in gara così al 30’ le piemontesi conducono 52-41. Ultimo quarto con Ragusa che ci prova ma non c’è niente da fare perché Kuster viene espulsa e Hamby completa l’opera. Sipario.