Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 21 Novembre 2017 - Aggiornato alle 22:45 - Lettori online 686
RAGUSA - 15/11/2017
Sport - Calcio, Eccellenza: la vittoria con il Caltagirone risolleva tutto l’ambiente

Ragusa rinfrancato affronta oggi il Paternò in Coppa Italia e pensa allo scontro salvezza con S. Pio X

Due impegni ravvicinati per gli azzurri. Oggi (14.30) all’Aldo Campo, sabato a Mascalucia Foto Corrierediragusa.it

Incontri ravvicinati per il Ragusa. Mercoledì il Paternò in Coppa Italia e sabato il S. Pio X per l’11ma giornata di campionato. La prima vittoria ha fatto bene alla squadra perché ha dato fiducia e soprattutto confermato che gli azzurri ce la possono fare. Dice il tecnico Filippo Raciti: «Abbiamo senz’altro meritato la vittoria. Nella ripresa abbiamo sempre spinto e se non fosse stato per il solito superPolessi, avremmo potuto fornire alla vittoria un risultato più rotondo. Va comunque bene così considerato che questi tre punti ci mancavano parecchio e che rappresentano un buon ossigeno per consentire a tutto il gruppo di guardare avanti con maggiore consapevolezza delle proprie possibilità. L’auspicio è che tutto ciò che non ha funzionato finora possa sistemarsi nella maniera migliore così da garantire all’intera squadra la necessaria tranquillità per andare avanti. Anche perché, adesso, ci attendono due partite nel giro di pochi giorni e la nostra tenuta sarà messa, ancora una volta, a dura prova».

Oggi pomeriggio infatti la squadra scende in campo per l’andata degli ottavi di Coppa Italia. Avversario il Paternò, reduce dal pari con la capolista Bincavilla, 11 punti in classifica. Raciti non potrà schierare il portiere Di Martino, al suo posto andrà Annese. Ci sarà Rimmaudo (foto). Dice ancora il tecnico: «Vogliamo fare bene anche in Coppa non dimenticando, però, che sabato dovremo scendere di nuovo in campo. Ce la vedremo in trasferta con il San Pio X. E sarà un altro scontro decisivo per la salvezza in cui ci giocheremo sino in fondo le nostre chances».

E’ successo domenica:
Ragusa-Caltagirone: 1-0
Marcatore: 15’ pt Priola

Ragusa: Di Martino, Russo, Ascia, Marchese, Priola, Scribano, Spina, Calabretta, Scerra (12’ Zangara), Rimmaudo (47´st Boccaccio), Manfrè
Arbitro: Mattace Raso di Messina


Il Ragusa scaccia i fantasmi e conquista la prima vittoria in campionato. Tre punti pesantissimi che consentono agli azzurri di lasciare l’ultimo posto e superare gli stessi calatini. C’è un voluto un azzeccato colpo di testa di Priola per dare il successo ala squadra di Raciti. Dopo un quarto d’ora della ripresa la punizione calciata dalla tre quanti da Calabretta trova Riccardo Priola ( dopo il gol nella foto) appostato nell’area piccola, Polessi accenna l’uscita e consente a Priola di colpire per il colpo decisivo. Il Ragusa prende coraggio e crea un paio di occasioni con Rimmaudo e Manfrè.

Proprio su quest’ultimo al 25’ Polessi si supera togliendo la palla dall’incrocio dei pali. Il Caltagirone viene vanti, preme ma non trova sbocchi. Il Ragusa non si fa sorprendere come altre volte e fa festa. Nel primo tempo partita giocata soprattutto a centrocampo con due occasioni per il Ragusa ed un particolare con Rimmaudo che al 20’ si presenta solo davanti a Polessi che chiude lo specchio della porta. Il Caltagirone risponde e crea qualche grattacapo a Di Martino che se la cava alla meglio.

I risultati della decima giornata (12 nov. 2017:
Atl. Catania- Real Aci:1-1
Avola-Rosolini:1-1
Biancavilla-Paternò:1-1
Camaro-Giarre:1-0
Ragusa-Caltagirone:1-0
Pistunina-Adrano:0-0
S. Agata-S. Pio X:4-0
Scordia—Città di Messina:1-1

La classifica:
Biancavilla 24
Rosolini 24
S. Agata 23
Città di Messina 20
Scordia 18
Camaro 18
Giarre 15
Pistunina 12
Paternò 11
Camaro 11
Atl. Catania 11
Avola 10
S. Pio X 8
Ragusa 7
Adrano 6
Caltagirone 5
Real Aci 5