Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 20 Novembre 2017 - Aggiornato alle 16:15 - Lettori online 1017
RAGUSA - 03/11/2017
Sport - Pallamano, A1: riprende il campionato dopo la pausa per la Nazionale

Testa-coda per Pallamano Ragusa, c´è la corazzata Fondi

Il sette di Giuffrida ancora a secco di vittorie e di punti, a quota zero in classifica Foto Corrierediragusa.it

Pallamano Ragusa torna in campo dopo la sosta. Sabato alle 19 alla palestra Sebastiano Parisi di via Bellarmino il sette di Roberto Giuffrida riceve la visita del Fondi, squadra storica della Serie A1 e che da sempre, così come in questa stagione, lotta per le posizioni di vertice della classifica. Dopo cinque sconfitte consecutive, il team ragusano continua la propria marcia con la speranza di schiodarsi dalla posizione di fanalino di coda, a zero punti, e di racimolare qualche punticino che possa garantire l’inversione di tendenza.

«Sotto la guida di Giuffrida –afferma il presidente Giuseppe Girasa– i ragazzi hanno lavorato sodo nel corso di queste due settimane. E speriamo che la prestazione possa essere all’altezza della performance che hanno animato in occasione del match giocato in trasferta a Benevento contro il Valentino Ferrara. Ovviamente, sappiamo che incontreremo un’altra corazzata di questo torneo e siamo pronti a sostenerne l’urto. Però, a noi, in questa fase, interessa che l’evoluzione nel gioco possa risultare costante. Dobbiamo dimostrare di che pasta siamo fatti e, soprattutto, dobbiamo cercare di calarci sempre di più nella mentalità di questa A1. Tutto il gruppo sarà a disposizione dell’allenatore che, naturalmente, ci tiene a fare bella figura e, nel contempo, a fornire i giusti suggerimenti all’intero organico perché si possa risollevare da questa situazione complicata. Vogliamo andare avanti con grande determinazione e il sostegno del nostro pubblico servirà parecchio in questa direzione. Ecco perché chiediamo a quanti più tifosi sarà possibile di essere presenti in occasione di una partita che potrà farci compiere qualche altro passo in avanti».