Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 21 Novembre 2017 - Aggiornato alle 22:45 - Lettori online 432
RAGUSA - 25/10/2017
Sport - Pallamano, A1: la quinta giornata non porta novità per il sette di Roberto Giuffrida

Pallamano Ragusa, a Benevento ancora una sconfitta

Il campionato oserva un turno di riposo, tra quindici giorni con la gara casalinga contro il Fondi Foto Corrierediragusa.it

A Benevento la Pallamano Ragusa colleziona la quinta sconfitta consecutiva (36-22). Per la squadra di Roberto Giuffrida l’inizio campionato si sta rivelando un autentico calvario ed a nulla è valso, almeno finora, il cambio di panchina. Ragusa ha fatto intravedere qualcosa di buono rispetto alle precedenti prestazioni giocando per quasi un’ora alla pari con i sanniti. Il primo tempo si è chiuso con il risultato di 14-10 e ad inizio di secondo tempo i ragusani sono andati a soli 3 punti da Benevento, 17-14. Poi ben cinque espulsioni per due minuti hanno giocoforza condizionato l’andamento della gara e gli ospiti hanno dovuto issare bandiera bianca. Ma anche in condizioni di inferiorità numerica i ragusani hanno difeso molto bene e, addirittura, in una occasione, nonostante lo svantaggio, sono riusciti pure a metterla dentro.

«Siamo naturalmente molto rammaricati per il risultato finale del match – dice il presidente Giuseppe Girasa – però stavolta i ragazzi hanno dimostrato che la tendenza è stata invertita, abbiamo cominciato a giocare a pallamano con maggiore continuità, abbiamo creato parecchie difficoltà agli avversari e ci siamo messi in evidenza. Poi loro sono stati bravi ad approfittare delle nostre incertezze, delle nostre indecisioni, delle nostre defaillance. E a quel punto, così come era già accaduto in altre partite, il divario è diventato ancora più consistente come se gli avversari avessero fatto un sol boccone della nostra squadra. Ma vi posso assicurare che così non è stato». Uomo partita di certo il portiere Cris Anzaldo (foto) che ha dimostrato di essere davvero in forma, parando tutto quello che c’era da parare e forse anche di più. Adesso il campionato di Serie A1 osserva una settimana di riposo. Si riprenderà tra quindici giorni con la gara casalinga contro il Fondi, una delle squadre che lotta per stare ai vertici della classifica.