Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 24 Novembre 2017 - Aggiornato alle 11:27 - Lettori online 672
RAGUSA - 24/10/2017
Sport - Rugby, serie C: i gialloverdi opsti non hanno saputo opporre resistenza ai rossi ragusani

Ragusa Rugby travolge Enna e balza in testa alla classifica

In attesa dele sfide decisive coach Greco si gode la buona prestazione della squadra Foto Corrierediragusa.it

Ragusa Rugby-Aquile Enna: 120-0

Ragusa Rugby fa polpette di Enna e resta in testa alla classifica. Risultato disastroso per i gialloverdi ospiti che hanno comunque giocato con orgoglio onorando l’impegno fino alla fine ma è giusto dare merito anche al Ragusa Rugby, ai suoi giocatori, che, a loro volta, hanno esaltato i valori del rugby impegnandosi per tutti gli ottanta minuti, segno questo di rispetto per la squadra avversaria, onorata e mai umiliata.

Al campo di via della Costituzione di Ragusa, più che a una partita di rugby si è assistito a un monologo ragusano. Troppo grande la differenza di caratura tecnica e atletica tra le due squadre perché si potesse sperare di assistere a un match bello e combattuto. Diciamolo: è stato poco esaltante guardare i quindici in maglia rossa passarsi facilmente il pallone e, azione dopo azione, e depositarlo in area di meta avversaria. È successo sedici volte, dieci nel primo tempo e sei nel secondo. Questi i marcatori dell’incontro: Cameron Del Moro (4 mete), Enoc Valenti (2), Stefano Iacono, Massimo Avola, Peppe Iacono, Leonardo Chessari, Ruben La Rocca, Ivan Dinatale, Carlo Sartorio, Teseo Vona, Andrea Battaglia, Jordan Campbell. Peppe Iacono ne ha trasformate 11.

Con i cinque punti conquistati oggi, e con la contemporanea sconfitta del Cas Reggio Calabria in casa del Palermo, il Ragusa Rugby balza in testa alla classifica. Domenica gli uomini di coach Greco saranno impegnati in casa dell’altro fanalino di coda Lions Messina e poi ospiteranno i reggini in quella che potrebbe già essere una partita decisiva per la conquista di uno dei due posti che daranno il diritto di partecipare ai play off promozione.