Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 21 Novembre 2017 - Aggiornato alle 13:02 - Lettori online 1028
RAGUSA - 23/10/2017
Sport - Calcio, Eccellenza B: la sconfitta con il S. Agata lascia gli azzurri al terzultimo posto

Ragusa sconsolato ma Raciti ha fiducia: "C´è voglia di lottare"

Il tecnico contro l’Atletico Catania sarà dinuovo in panchina dopo la squalifica. Foto Corrierediragusa.it

Filippo Raciti (foto) vede il bicchiere mezzo pieno. La sconfitta con il S. Agata frena ancora gli azzurri che restano a corto di vittorie e al terzultimo posto in classifica. La squadra ha sofferto le assenze, errori e comportamenti ingiustificabili che hanno portato all’espulsione di Caruso. Nulla di compromesso, anche perché la classifica è corta ma il Ragusa deve rialzarsi subito e soprattutto ottenere la prima vittoria non solo per i 3 punti ma soprattutto per ritrovare fiducia. Domenica la trasferta in casa dell’Atletico Catania non è delle più semplici ma bisogna provarci. Dice Raciti: «Fa sempre male perdere ma ho rivisto il Ragusa che mi piace, quella squadra che non si dà mai per vinta e lotta sino alla fine per fare valere il proprio gioco. Da domenica prossima, dalla partita in trasferta con l’Atletico Catania, prenderà il via il nostro campionato. Stavolta, però, a differenza di quanto era accaduto in trasferta contro il Camaro, non posso essere arrabbiato perché i ragazzi hanno dato l’anima. E anche se non mi sentivano bene, perché ero in tribuna squalificato, si sono ben comportati». Da domenica prossima, però, Raciti, scontata la penalizzazione, tornerà a guidare i suoi dalla panchina. Anche perché essendo il Città di Ragusa una squadra molto giovane ha bisogno di essere guidata e stimolata con la massima attenzione.
E’ successo domenica:
Ragusa-S. Agata:1-2
Marcatori: 8’ e 15’ pt Isgrò, 32’ pt Manfrè

Ragusa: Di Martino 7, La Vaccara 5,5, Russo 6, Marchese 6,5, Caruso 5, Priola 6, Ascia 6, Calabretta 6, Scerra 6, Zangara 6 (43’ Zumbo 6), Manfrè 7 (41’ st Boccaccio sv). Allenatore Raciti

S. Agata: Inferrera 6, Russo 6,5, F. Bontempo 6,5, Privitera 6,5 (41’ sy G. Bontempo sv), Scaffidi 6,5 (39’ st Franchina sv), Zingales 6, Calafiore 6,5 (19’ st Seck 6), Presti 6,5, Cicirello 6 (37’ st Pino sv), Mincica 7, Isgrò 7 (46’ st Longo sv). Allenatore Bellinvia 6,5

Arbitro: Salerno di Catania 6
Note: Espulso Caruso. Angoli 3-3


La vittoria non arriva per il Ragusa ed invece è la seconda sconfitta consecutiva in casa. Ora la classifica è pesante e bisogna subito rialzarsi. Gli azzurri hanno fatto il massimo ma l’inferiorità numerica e il doppio svantaggio nel giro dei primi 15’ hanno condizionato l’approccio alla gara. Gli ospiti dal loro canto con i vari Zingales, Miincica e Isgrò, autore della doppietta, sono risultati una spanna superiore. Isgrò porta subito in vantaggio i suoi con una botta dal limite che non dà scampo a Di Martino; l’attaccante ospite si ripete 5’ dopo con una fuga in controiede che chiude con un pallonetto sul portiere in uscita. Lo stesso Isgrò aveva fatto le prove all’inizio con un colpo di testa diche ha incocciato il palo.

Ragusa dunque in soggezione o quasi finché Manfrè inventava una rete capolavoro, battendo nell’angolo basso dal limite dopo uno slalom tra cinque avversari superati come birilli. La partita sembrava riaprirsi per il Ragusa ma Caruso mollava una gomitata a Cicirella dopo avere subito fallo ed era espulsione diretta. Secondo tempo tutto in salita per i padroni di casa che non riuscivano a riprendere in mano la partita ed anzi rischiavano di brutto almeno un paio di volte in contropiede, Mincica recuperava un pallone perso dai locali in attacco, si involava da metà campo e ci voleva il secondo miracolo di Di Martino (il primo era stato su colpo di testa di F. Bontempo in avvio di ripresa) per deviare il pallone sul palo.

I risultati della settima giornata di andata (22 ottobre 2017):
Adrano-Avola:1-2
Caltagirone-Pistunina:0-2
Città di Messina –Atl. Catania:1-0
Giarre-Scordia:0-1
Ragusa-S. Agata:1-2
Paternò-Rosolini:1-1
Real Aci-Camaro:0-1
S. Pio X-Biancavilla:0-6

La classifica:
Biancavilla 19
Rosolini 17
Città Messina 16
Scordia 15
S. Agata 14
Giarre 12
Paternò 9
Camaro 9
Pistunina 8
S. Pio X 8
Atl. Catania 7
Avola 6
Caltagirone 5
Ragusa 4
Adrano 3
Real Aci 1