Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 23 Novembre 2017 - Aggiornato alle 14:53 - Lettori online 775
RAGUSA - 14/10/2017
Sport - Basket, A1: l’anticipo della terza giornata non dice bene alle biancoverdi

Passalacqua perde di un punto a S. Martino di Lupari

Inizio penalizzazzante per le ragusane che vanno sul -14. Non serve la rimonta nell’ultimo quarto Foto Corrierediragusa.it

Fila S. Martino di Lupari-Passalacqua Ragusa: 60-59 (26-21, 44-30, 54-40)

Passalacqua Ragusa: Consolini 12, Gorini 5, Hamby 10, Kuster 14, Ndour 10; Formica 8, Valerio, Soli


La Passalacqua torna a casa con tanto rammarico. Non è riuscita a ribaltare nel finale una partita che era riuscita a riagguantare dopo un inizio penalizzante. La rimonta biancoverde si è formata ad un solo punto dalle «lupe» di casa con il tiro di Consolini che si infrange sul ferro e per il quintetto di Recupido è la seconda sconfitta in campionato su tre partite. La stanchezza della partita di coppa in Ungheria si è fatta sentire anche se nell’ultimo quarto la Passalacqua ha tirato fuori la grinta ed è risalita grazie al trio Kuster (foto)-Hamby-Ndour, totalizzando un parziale di 16-9.

Non è bastato e la nota positiva della serata per coach Recupido è la capacità di reazione della squadra. La partitasi è praticamente decisa nei primi due quarti quando le padroni di casa hanno accelerato e sono andate in vantaggio di 5 punti e di ben 14 nel secondo quarto. Bailey e Mahoney hanno tirato la volata e la Passalacqua non è riuscita a difendere bene. Le lupe hanno mantenuto il vantaggio di 14 punti anche nel terzo quarto e non è bastato lo sprint finale delle biancoverdi. Il finale di gara è er cuori forti. Ragusa si riavvicina, a 4′ dalla fine Formica firma il 6 sul 56-50. Mahoney risponde da campionessa con un canestro quasi decisivo, ma Gorini in contropiede trova poco dopo il -5; Kuster mette dentro i liberi del 60-57. Ndour trova anche il -1 quando manca un solo minuto alla sirena, e dall’altra parte l’attacco non va a segno. Alla Passalacqua rimangono dunque 23″ per cercare la vittoria, ma la conclusione di Consolini si infrange sul ferro.