Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 21 Novembre 2017 - Aggiornato alle 13:02 - Lettori online 984
RAGUSA - 09/10/2017
Sport - Rugby, serie C. ha preso il via il campionato, le prime due accederanno a pule promozione

Ragusa Rugby parte bene, Palermo si deve arrendere

Combatttuto il primo tempo, poiil XV di coach German Greco prende il largo Foto Corrierediragusa.it

Ragusa Rugby-Palermo Rugby: 20-3

Ragusa soffre ma vince. Comincia nel migliore dei modi il campionato per il XV di coach German Greco. Contro i palermitani è stata una partita equilibrata, almeno per tutto il primo tempo. I primi 20’ hanno visto il Palermo puntare sul ritmo e, sulla forza del pacchetto di mischia mentre Ragusa ha risposto con la velocità dei trequarti e sulla difesa. L’equilibrio si è rotto, quasi per caso, al 37’. Il Palermo perde palla in mischia con il proprio medao i giocatori ragusani sono lesti ad approfittarne e, con una serie di calci rasoterra e riescono ad arrivare fin dentro l’area di meta. A quel punto a Peppe Iacono non resta che schiacciare l’ovale. Lo stesso trasforma e sul 7-0 si va negli spogliatoi.

Alla ripresa, tra le fila ragusane, Andrea Gulino e Giuseppe Garozzo lasciano il posto a Ruben La Rocca e Davide Sammito, mentre in quelle rosanero Ruggero Tarro fa posto a Mauro Pucci. Il tempo di partire e i ragusani allungano con una punizione del solito Iacono ma poco dopo Guido Cozzo riporta a meno sette lo svantaggio per la propria squadra. Al 53’ l’episodio che nei fatti determina le sorti dell’incontro: Francesco Cinà placca un avversario in modo pericoloso e l’arbitro lo espelle per 10’. La conseguente punizione viene trasformata in tre punti da Peppe Iacono e sei minuti dopo Ivan Dinatale, entrato al 51’ al posto di Alessandro Cappa, bagna il suo debutto in prima squadra con una meta propiziata, nemmeno a dirlo, da un’azione di Iacono che prima si beve mezza difesa ospite e poi passa al figlio del presidente il più facile dei palloni. L’apertura iblea trasforma e il risultato si fissa sul 20-3.