Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 24 Novembre 2017 - Aggiornato alle 11:27 - Lettori online 696
RAGUSA - 06/10/2017
Sport - Calcio, Eccellenza: servirebbe più chiarezza tra i componenti la dirigenza della società

Ragusa, presidente Diquattro dimesso. Arriva il Pistunina

La squadra allla ricerca della prima vittoria dopo 3 pareggi e una sconfitta Foto Corrierediragusa.it

E’ durata un mese la presidenza di Vincenzo Diquattro (foto). Il medico aveva assunto la guida della società ad inizio campionato ed ha deciso ora di dimettersi. Diquattro ha motivato le sue dimissioni con generici motivi di lavoro e con l’impossibilità di seguire la squadra da vicino. Il risultato è che il Ragusa è ora senza guida e con una dirigenza che resta nell’ombra e di cui poco si sa anche perchè rispetto ai comunicati ufficiali della società alcuni componenti si sono dimessi. La decisione di Vincenzo Diquattro si inserisce in un quadro non chiarissimo e che è auspicabile non nuoccia alla squadra alle prese con un campionato difficile. Il direttore sportivo Franco Pluchino, che funge da collante tra società e squadra, è fiducioso che nei prossimi giorni il Ragusa avrà un nuovo presidente.

Intanto la squadra si prepara ad affrontare la gara casalinga contro il Pistunina. La formazione tirrenica non ha ancora vinto una partita, ha solo un punto in classifica e dovrebbe dunque essere avversario domabile da parte degli azzurri. Filippo Raciti non si fida e dovrà fare a meno di Ascia squalificato per due turni. Lo stesso tecnico è stato squalificato per le proteste nel finale di gara a Biancavilla e seguirà la partita con il Pistunina dalla tribuna dell´Aldo Campo. Dice il tecnico: Abbiamo la necessità di migliorare la classifica. Tre pareggi e una sconfitta sono troppo poco rispetto al gioco che abbiamo dimostrato di sapere esprimere e se lo raffrontiamo con l’intensità delle partite disputate. Dobbiamo solo avere fiducia nelle nostre potenzialità e, come ripeto spesso, sono certo che prima o poi i risultati arriveranno. Naturalmente, speriamo che arrivino al più presto così da toglierci dalle secche della classifica».