Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 26 Settembre 2017 - Aggiornato alle 0:29 - Lettori online 499
RAGUSA - 21/05/2017
Sport - Calcio, Promozione: oggi alle 16.30 il calcio di inizio. Tifosi al seguito

Città di Ragusa ultimo atto per l´Eccellenza. Al "Raiti" di Biancavilla Città di Messina da battere

Terreno di gioco in sintetico, impianto funzionale. Gli azzurri in formazione tipo Foto Corrierediragusa.it

Una stagione in 90’. Il Città di Ragusa è all’ultimo atto e si gioca il posto in Eccellenza contro il Città di Messina. Partita secca e dunque non soggetta a pronostico. Concentrazione massima per giocatori, dirigenti e tecnici. Calogero la Vaccara tiene tutti sul filo: «Ci giochiamo la promozione, dopo avere gettato alle ortiche la vittoria del campionato. E soprattutto non voglio che si verifichi quanto accaduto domenica scorsa, con il nervosismo, diciamo così, che l’ha fatta da padrone, impedendo all’intero gruppo di potersi esprimersi al meglio per buona parte dei novanta minuti. Il Città di Messina è una squadra che non scherza. Hanno dimostrato di essere vivi e assolutamente in palla anche se siamo nella fase finale della stagione. Di certo noi partiamo svantaggiati, visto che abbiamo consumato parecchie energie nervose durante il match con il Paternò. Ma questo non può assolutamente costituire una scusante. In campo voglio undici leoni che dovranno macinare gioco dal primo all’ultimo minuto. Alla fine della partita faremo i conti per quanto riguarda il risultato. Intanto, però, dovremo metterci tutto l’impegno che sarà necessario per restituire finalmente alla Città di Ragusa il campionato di Eccellenza».

La squadra si è allenata a ranghi completi in settimana e la rosa sarà a disposizione del tecnico per la scelta migliore dell’undici da mandare in campo. La Vaccara è intenzionato a confermare la formazione andata in campo contro il Paternò visto che l’esterno Scalone è ancora indisponibile. La società dal suo canto sta organizzando un pullman per quanti vorranno essere presenti sugli spalti del «Raiti» di Biancavilla (foto). La scelta del Comitato regionale del «Raiti» è stata ben accolta in casa azzurra perché è un impianto con terreno in erba sintetica, dotato di tribune per le due tifoserie e funzionale. La squadra di La Vaccara abituata a giocare sul sintetico non dovrà adattarsi come in altre occasioni e la stessa tifoseria sarà tutelata con la sistemazione in tribuna.