Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 21 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 9:26 - Lettori online 794
RAGUSA - 28/04/2017
Sport - Calcio, Promozione: ultima giornata prima della disputa di play off e play out

Città di Ragusa a Noto per vincere e mantenere il secondo posto pensando ai play off

La Rinascitanetina è ormai destinata ai play out e non ha interesse specifico per l’incontro con gli azzurri Foto Corrierediragusa.it

Ultima di campionato per il Città di Ragusa che gioca a Noto per affrontare la Rinascitanetina. I padroni di casa non hanno particolari necessità di fare punti perché disputeranno comunque i play out tra le mura amiche al di là di quale potrà essere il risultato del match in programma contro il Ragusa (il fischio d’inizio è fissato alle 16,30). Ma il tecnico azzurro, Calogero La Vaccara, non si fida. «Guai a prendere sottogamba la partita proprio in occasioni del genere rischiamo grosso. E non possiamo permettercelo. Sperando in un passo falso, quasi improbabile, del nostro avversario diretto, vale a dire l’Atletico Catania, dobbiamo comunque mantenere la seconda posizione in classifica per giocare l’eventuale play off tra le mura amiche, con il sostegno del nostro pubblico che ci dà sempre una marcia in più». La Vaccara, però, domenica dovrà fare a meno del centrocampista Pellegrino (foto), che non sarà della partita per motivi personali. Inoltre, bisogna fare i conti con le condizioni di Conti e Scalone che non sono al meglio della forma. Restano infortunati Brullo, Zocco, Baglieri e Schembari.

«Per il resto – sottolinea il direttore sportivo, Massimiliano Vitale – la rosa è al completo e cercheremo di disputare la nostra buona prestazione anche perché è fondamentale mantenere sempre una mentalità vincente in vista dei play off. In queste settimane ho visto i ragazzi lavorare con particolare solerzia. E quando ci si dà da fare così tanto, prima o poi i risultati, e anche importanti, arrivano. Noi ci stiamo sperimentando in questa direzione e auspichiamo che il match di domenica possa chiudersi nella maniera migliore. Subito dopo penseremo alle altre gare da disputare. Per noi, una stagione lunghissima, molto stancante mentalmente, ma non è ancora il tempo di tracciare bilanci. Li faremo a tempo debito. Adesso dobbiamo mantenere la dovuta concentrazione per portare a casa un altro risultato positivo».