Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 18 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 18:07 - Lettori online 798
RAGUSA - 17/04/2017
Sport - Calcio, Promozione: si torna a giocare dopo 2 settimane di sosta

Città di Ragusa e S. Croce, ultime 2 giornate decisive

Gli azzurri affrontano il delicato derby con il Marina, la squadra di Lucenti sabato a Belvedere Foto Corrierediragusa.it

Ultime due giornate per i verdetti finali. Atletico Catania, Città di Ragusa e Paternò si giocano la promozione diretta. Il S. Croce è in lizza per il posto nei play off. Saranno due giornate decisive e le squadre non hanno mollato nella settimana pasquale per non perdere ritmo e concentrazione. Si ritorna a giocare questa domenica dopo due settimane e questo potrebbe influire sul rendimento delle varie squadre. I tecnici interessati hanno deciso di non far disputare amichevoli per timore di eventuali infortuni ed hanno invece preferito lavorare come gruppo dedicandosi al recupero degli infortunati.

L’attenzione è puntata sul campo di Zia Lisa dove l’Atletico Catania affronta le Aquile calatine del sempreverde Nicola Polessi. Per i catanesi di Proto è un’insidia perchè i calatini sono squadra tosta come dimostra il quinto posto in classifica. L’Atletico resta comunque il grande favorito per la promozione diretta avendo 2 punti di vantaggio su Città di ragusa e Paternò. I rossoazzurri incassano a tavolino i 3 punti per la rinuncia dell’Adrano mentre gli azzurri di Calogero La Vaccara giocano una partita delicata con il Marina di ragusa. La stracittadina nasconde sempre insidie anche se i rossoblù di Gianni Gurrieri sono da tempo in fase calante ed hanno scelto di puntare sui giovani. Il Città di Ragusa non può distrarsi e deve vincere per non perdere il secondo posto a favore del Paternò. Il S. Croce anticipa a sabato sul campo del Belvedere. I punti di distacco dalla terza sono 9 e non possono aumentare se la squadra di Lucenti vuole disputare i play off. Deve dunque vincere entrambe le partite e mantenere l’attuale posizione. L’ultima gara di campionato vedrà il S. Croce in casa con il retrocesso Mascalucia per cui la trasferta di Belvedere resta decisiva.