Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 18 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 10:34 - Lettori online 897
RAGUSA - 17/04/2017
Sport - Basket, A1: si gioca alle 20.30 al PalaRomare, gara 2 in programma mercoledì

Passalacqua sfida oggi Schio in gara 1 semifinale play off scudetto. Rientra Erlana Larkins

Chiave della gara la tenuta difensiva delle biancoverdi, tra le scledensi pericolo Yacoubou Foto Corrierediragusa.it

E’ Schio-Passalacqua il piatto forte della Pasquetta- Le due squadre che negli ultimi tre anni si sono sfidate per la conquista di scudetto e Coppa Italia si ritrovano lunedì alle 20.30 al PalaRomare per gara 1 della semifinale scudetto. Si continuerà appena due giorni dopo con gara 2 sempre al palazzetto scledense per poi passare per gara 3 ed eventualmente 4 sabato 22 e lunedi 24. Gara 5 si disputerebbe in casa delle campionesse d’Italia giovedì 27. Nei play off scudetto Schio ha sempre battuto Ragusa seppur con punteggi risicati, mentre le biancoverdi hanno prevalso in casa delle scledensi proprio in finale di Coppa Italia lo scorso anno. Nella stagione regolare di quest’anno, è finita 1-1, con entrambe le formazioni che si sono imposte tra le mura amiche.

E’ un appuntamento vitale per la Passalacqua d il presidente dice: «C’è tutto il lavoro di un anno e so che tutte le nostre giocatrici daranno il massimo. Ci sarà da giocare partita dopo partita, senza fare calcoli e senza pensare a nient’altro. Poi si vedrà quello che saremo riusciti a fare. Di certo c’è che in queste semifinali si sono qualificate le quattro migliori squadre del campionato, senza dimenticare anche San Martino e Napoli che si sono confermate quasi allo stesso livello. C’è chi ha più esperienza, c’è chi ha più energia, c’è chi ha più determinazione. Come al solito poi saranno gli episodi o il colpo della campionessa a fare la differenza».

A questo proposito conforta il ritorno a tempo pieno da lunedì scorso di Erlana Larkins (foto) dal’America. La giocatrice non aveva giocato gara 2 contro S. Martino di Lupari sollevando preoccupazioni tra i tifosi. Larkins, grande ex della gara, sarà regolarmente in campo ed ha sulle gambe una settimana di preparazione. Dall’altra parte troverà la stella Yacoubou, al rientro dopo una lunga pausa per infortunio. Un centro che fa la differenza e che per la sua stazza e la sua tecnica può fare la differenza. Dal punto di vista tattico Ragusa può opporre a Schio la sua ermetica linea difensiva. Limitare le giocate da dentro il pitturato delle scledensi sarà uno dei temi della gara. Le tre straniere in campo per Ragusa saranno Larkins, Vanloo e Ndour.

In casa orange qualche piccolo acciacco ma concentrazione alta.
e a ridosso di appuntamenti così importanti ogni dolorino passa". Dice coach Procacini: "Sarà importante cominciare positivamente così da prendere maggiore spinta e fiducia. Ragusa è un team costruito chiaramente per vincere che ha un roster lungo con 4 straniere che incidono in maniera definita nel gioco e ha chiuso in crescendo il campionato. Un avversario indubbiamente competitivo. Spesso sento dire che chi gioca contro di noi non ha nulla da perdere - sottolinea il coach - ma a me non suona molto bene. Sinceramente mi piace di più avere la responsabilità di lottare sempre per qualcosa".