Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 19 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 16:25 - Lettori online 1162
RAGUSA - 08/03/2017
Sport - Calcio, Promozione: dopo la vittoria con il Trecastagni il tecnico smorza facili entusiasmi

Città di Ragusa al rush finale. Oggi il Canicattì in Coppa

Obiettivo è recuperare al meglio tutti gli infortunati ed evitare squalifiche Foto Corrierediragusa.it

Per il Città di Ragusa vittoria fondamentale contro il Trecastagni e forse decisiva ma Calogero la Vaccara frena: «Ci consente di proiettarci di nuovo alla testa del girone anche alla luce del risultato ottenuto dalle altre squadre. Ma vorrei chiarire che, ancora, non abbiamo vinto niente e che, quindi, è necessario continuare ad allenarsi, ricompattare i ranghi e rimanere sempre con i piedi per terra».

Il tecnico pensa gli infortunati, al ritorno di Coppa Italia e ai prossimi impegni tra cui quello di mercoledì 22 quando si ripeterà al «Biazzo» la partita contro l’Atletico Catania. Ci sarà comunque tempo per pensarci perché nel frattempo ci sarà la trasferta sul campo del Città di Catania e poi lo Sporting Eubea in casa. La Vaccara conta di recuperare al meglio gli infortunati e potrà avere a disposizione Valentino Conti che è rientrato nei ranghi dopo una lunga assenza. La buona notizia è che domenica rientrano Buscema e Nicola Arena, che non hanno giocato per squalifica. Oggi pomeriggio (inizio alle 15) al «Biazzo» c’è da affrontare il Canicattì che all’andata ha vinto per 4-1 e potrà dunque giocare sul velluto. Tutto da vedere l’atteggiamento del Città di Ragusa. La società potrebbe scegliere, visto il risultato, di puntare tutto sul campionato e di mandare in campo una formazione più leggera per consentire agli infortunati di recuperare.

E’ successo domenica:
Città di Ragusa-Trecastagni: 2-1
Marcatori: 30’pt Vicari, 1st’ st D. Arena, 15’ st Russo su rigore

Città di Ragusa: Schembari, Suizzo, Scalone, Incardona, Scribano, Vindigni, D. Arena, Pellegrino, Vicari, Bonarrigo, Manfrè (20’st Andolina)

Note: espulso Russo al 16’st per comportamento antisportivo


Giornata positiva sotto tutti i punti di vista per il Città di Ragusa. Gli azzurri portano a casa i 3 punti e vedono allontanarsi il Paternò, sconfitto a Licodia Eubea. Ora i punti dalla seconda sono tre ma per la squadra di La Vaccara c’è una partita da recuperare. Non è stato facile per gli azzurri avere ragione di un Trecastagni mai domo nonostante i due gol di svantaggio. Gli etnei si sono battuti fino alla fine nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione di russo, andato a provocare il pubblico subito dopo la realizzazione del rigore messo a segno. Il Città di Ragusa ha giocato privo di Nicola Rena, Buscema e Taranto ma La Vaccara ha recuperato pellegrino a tempo pieno e Vindigni. La loro presenza in difesa e a centrocampo si è sentita. Gli azzurri prendono subito le redini del gioco ma non riescono a sfondare nonostante le incursioni sulla fascia di Manfrè e Suizzo. Andrea Vicari fa da ariete per il gioco di Daniele Arena.

E’ proprio Vicari a portare in vantaggio i padroni di casa al 30’ chiudendo un’azione avviata da Pellegrino che serve Manfrè sulla fascia, palla rientrare per l’accorrente centravanti che mette in rete. Il secondo tempo inizia subito bene perchè un’altra pennellata di pellegrino fa arrivare la palla a Daniele Arena che stoppa di petto e scarica. Gli azzurri mollano mentalmente e al 15’ gli ospiti riaprono la gara grazie ad un rigore assegnato per fallo di Suizzo. Russo realizza ma si fa espellere. Il Città di Ragusa si catapulta in avanti e sbaglia un paio di ghiotte occasioni. L’arbitro annulla un gol per evidente fuorigioco agli etnei a 5’ dalla fine. Padroni di casa che non rischiano e ritornano alla vittoria dopo due sconfitte consecutive tra campionato e coppa Italia.

I risultati della 9° giornata di ritorno (5 marzo 2017):
Megara-Belvedere:1-0
Rinascita netina-Mascalucia:1-1
Città di Ragusa-Trecastagni:2-1
Vittoria-Atl. Catania:0-2
Sp. Eubea-Paternò:1-0
Aquile Calatine-Città di Catania:3-0
Dagata-Marina di Ragusa:2-2

La classifica:
Città di Ragusa 56*
Paternò 53
Atl. Catania 52*
S. Croce 46
Aquile Calatine 39
Sp. Eubea 38
Vittoria 36
Belvedere 33
Trecastagni 32
Marina di Ragusa 31
Megara 28
Dagata 26
Città di Catania 21
Rinascita Netina 16
Mascalucia 9

Retrocesso Adrano
*Una partita in meno