Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 20 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 9:16 - Lettori online 750
RAGUSA - 24/02/2017
Sport - Basket, A1: si gioca oggi alle 19.45 al Palataliercio di Venezia

Passalacqua, semifinale di Final Four contro Lucca

Le biancoverdi devono difendere il titolo conquistato lo scorso anno. Una della 4 straniere in tribuna Foto Corrierediragusa.it

E’ l’ora della Coppa Italia. La Passalacqua affronta al PalaTaliercio di Venezia la semifinale contro Lucca (oggi alle 19.45). Chi vince va in finale contro la vincente di Venezia-Schio. La Final four mette di fronte le migliori quattro squadre italiane e il livello si annuncia alto. La Passalacqua si presenta quale detentrice della Coppa vinta lo scorso anno contro Schio e vuole difendere il titolo. La squadra si presenta nelle migliori condizioni fisiche, cosa che non accadeva da tempo, ma viene da un inizio stagione incerto che ha portato la squadra al sesto posto in classifica. La Coppa arriva al momento giusto per riscattarsi e dare un senso alla stagione. Lucca è squadra tosta, non per niente è in testa alla classifica ed ha battuto in entrambe le gare le ragusane in campionato.

E’ l’occasione per prendersi la rivincita ed arrivare in finale. Dice coach Lambruschi: «Più che difendere la coppa Italia del 2016 andiamo a cercare quella del 2017. La squadra sta bene, sembra che siano rientrati tutti i vari acciacchi ed in questo senso lo staff medico ha lavorato a pieno regime. Tra l’altro abbiamo avuto finalmente quattro giorni per allenarci e questo non succedeva da Natale. Le quattro straniere? Dovremo valutare attentamente perché ne abbiamo tre più o meno nello stesso ruolo e questo è limitativo, però è chiaro che ogni sostituzione crea uno scompenso dall’altra parte». Lia Valerio, capitano delle biancoverdi, sintetizza da pare sua lo spirito che anima lo spogliatoio: «La Coppa Italia è un appuntamento a cui squadra e società tengono molto e la semifinale sarà una partita difficile e intensa; non vediamo l´ora di scendere in campo e stiamo lavorando sodo per essere pronte».