Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 21 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 11:15 - Lettori online 816
RAGUSA - 13/02/2017
Sport - Basket, A1: la vittoria di Torino fa discutere i tifosi anche per la scelta di non utilizzare Larkins

Coach Lambruschi non accetta critiche: "Contento della squadra. Abbiamo combattuto e vinto"

Giovedì il ritorno di Eurocup a Istanbul, domenica Umbertide in trasferta Foto Corrierediragusa.it

Coach Lambruschi è contento per la prestazione e per la vittoria al PalaEinaudi contro Torino. Il tecnico non si cura delle critiche dei tifosi che hanno seguito via web la prestazione delle biancoverdi e vede il lato positivo di una gara che fino a qualche secondo dal termine sembrava chiusa per le ragusane. Dice Lambruschi: «Sono davvero molto contento perché finalmente siamo riusciti a giocare una partita con alle spalle una partita dura come quella con il Galatasaray. Siamo riusciti a convivere con la stanchezza e con i nostri errori e ad arrivare a quello che avremmo voluto e dovuto fare anche con San Martino. Le ragazze sono partite molto male e poi durante la partita sono cresciute di livello. Questa potrebbe essere una partita che ci porta in avanti con la mentalità e con la convinzione nei nostri mezzi. Siamo una buona squadra e possiamo venire fuori dalle situazioni negative: sono contento perché abbiamo combattuto per tutta la partita contro noi stessi e alla fine abbiamo vinto».

Ha fatto discutere anche la scelta di tenere Erlana Larkins in tribuna e mandare in campo Laura Nicholls che ha potuto giocare solo per 16’ a causa del riacutizzarsi di un disturbo muscolare. Lambruschi ha voluto tenere Larkins fresca per la gara di giovedì ad Istanbul ma è anche vero che la prestazione offerta dal’americana nella gara di andata contro le turche, e di contro quella della spagnola, hanno indotto la scelta che alla fine a causa dell’infortunio si è rivelata penalizzante. In casa Passalacqua c’è ora tempo solo per un paio di allenamenti prima di volare sul Bosforo e poi ritornare in Italia per affrontare Umbertide sul parquet umbro.

E’ successo domenica:
Fixi Piramis Torino - Passalacqua Ragusa: 61-68 (dopo suppl.) (19-9, 34-26, 44-42, 56-56)

Passalacqua Ragusa: Nicholls 2, Gorini 3, Formica 5, Vanloo 12, Ndour 25; Consolini 19, Valerio 2, Bagnara, Brunetti


Vanloo salva Ragusa dalla sconfitta, Consolini e Ndour la portano alla vittoria. Finale entusiasmante al PalaEinaudi di Torino tra due squadre che hanno lottato fino alla fine. Coach Lambruschi sceglie Nicholls e manda in tribuna Larkins ma la spagnola non regala grandi sprazzi. Vince Ragusa perché le sue stelle, Consolini in testa, non si fermano anzi trovano vigore proprio nei minuti finale ma la prestazione della squadra è stata per molti tratti imbarazzante. Troppi errori, difesa leggera e gioco latitante. E’ stato così che Torino ha preso il sopravvento fino a 40 secondi dalla fine quando la Passalacqua è passata per la prima volta in vantaggio sul 55-54 gelando le torinesi che ormai credevano al successo.

Con Torino che si era riportato sotto Vanloo trova l’ennesima bomba e si va al supplementare. Anche perché Formica avrebbe una palla facile sotto canestro e sbaglia clamorosamente. La Passalacqua si porta subito avanti e al 1’ dei 5 minuti dell’ultimo tempino si porta ancora avanti, 59-62. Torino è in difficoltà perché la difesa ragusana chiude bene e Ndour si fa sentire. Consolini, ancora una volta prestazione magistrale, guida la riscossa e va a segno. Si finisce sul 68-61 per le ragusane e la grande paura è passata. Una vittoria che deve fare riflettere in casa biancoverde perché la squadra può e deve fare di più per non rischiare anche con squadre di fascia medio-bassa.