Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 21 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 11:15 - Lettori online 732
RAGUSA - 02/02/2017
Sport - Basket, A1: si gioca stasera alle 20.30 il recupero della gara non disputata domenica 22

Per la Passalacqua inizia un tris di partite da brivido. In 7 giorni Venezia, S. Martino e Galatasaray

Dopo la sconfitta di misura di Lucca le biancoverdi devono recuperare terreno in campionato Foto Corrierediragusa.it

Un tris da mettere i brividi. Nel giro di una settimana la Passalacqua può dare un nuovo senso alla sua stagione. Prima Venezia, poi S. Martino di Lupari in campionato. Poi l’andata di Eurocup con il prestigioso Galatasaray. Con le lagunari e le «lupe» la Passalacqua ha la possibilità di tentare l’aggancio in classifica almeno al quarto posto e coach Lambruschi attende una risposta sicura da parte delle sue atlete. Al PalaMinardi si recupera stasera alle 20.30 la partita rinviata per le infiltrazioni di pioggia dalla copertura del palazzetto. Venezia ha trovato una sua dimensione in questo campionato, è terza ed ha i punti di riferimento nell’ex Ashley Walker e Ruzickova, in Micovic (altra ex) e Carangelo che sono due eccellenti tiratrici se hanno spazio.

Dice coach Lambruschi: «La nostra dovrà essere una partita attenta dal punto di vista difensivo, come d’altra parte abbiamo già fatto a Lucca, e speriamo di potere fare un po’ meglio in attacco. Loro sono sicuramente una formazione molto affiatata e compatta, contro la quale ci andiamo a giocare un match importante, perché vincendo domani abbiamo la possibilità di migliorare la nostra classifica». Lambruschi deve anche verificare se la sua squadra ha smaltito la «sbornia» di Lucca dove la sconfitta è stata pesante non per il punteggio ma per la modalità con cui è arrivata visto che le biancoverdi sono state in vantaggio fino a 5’ dalla fine ed hanno sprecato tutto nei minuti conclusivi. Il tecnico è alle prese con la scelta delle tre straniere da mandare in campo. E’ probabile che ancora una volta, come a Lucca, sia Laura Nicholls ad accomodarsi in tribuna.