Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 23 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 20:20 - Lettori online 763
RAGUSA - 31/01/2017
Sport - Atletica: evento organizzato dalle associazioni "No al Doping" e "Sicily is one"

Cosimo Azzolini vince 14ma edizione maratona di Ragusa

Elisa Simonelli prima tra le donne, seguita da Cinzia Sonzogno Foto Corrierediragusa.it

L’ibleo Cosimo Azzollini dell’Asd No al doping ha vinto la maratona di Ragusa con il tempo di 2h 50’ e 31». Lo start è stato dato in via Feliciano Rossitto dal presidente provinciale Fidal, Adolfo Padua. Azzollini, atleta di casa , cresciuto tra le fila della società, ha anticipato Angelo Zito dell’Asd Atletico Scuola Lentini (2h51’14») mentre al terzo posto si è classificato, distanziato di 5’11» dal primo in classifica, Luigi Carbone della Daini Carate Brianza. Ad Azzollini, inoltre, è stato consegnato anche il premio Emiliano Ottaviano, dedicato alla memoria dell’indimenticato dirigente sportivo ragusano. Per quanto riguarda la classifica femminile, sempre con riferimento alla maratona, ancora un primo posto per l’Asd No al doping di Ragusa con Elisa Simonelli che ha fermato il cronometro sul tempo di 3h 29’ e 20». Seconda posizione per Cinzia Sonzogno dell’Asd Podistica Capo d’Orlando distanziata di 2’54» mentre sul gradino più basso del podio è salita Silvana Modica dell’Asd Palermo Running, in ritardo di 9’20». La mezza maratona, la cosiddetta «StraRagusa», invece, è stata vinta da Luigi Spinali dell’Asd Atletico Augusta Club con il tempo di 1h13’29», mentre al secondo posto è arrivato Salvatore Greco della Libertas Running Modica, terzo Antonino Ferrara dello Sport Etna Outdoor.

Per quanto riguarda la classifica femminile, sempre della mezza maratona, in prima posizione Margareth Cotrin Maia dell’Atletica Padua Ragusa che ha fermato il cronometro sul tempo di 1h30’06», secondo posto per Laura Granvillano dell’Atletica Gela con un ritardo di 5’28», terza Mika Iwaguchi della Fiamma San Gregorio, distanziata dalla prima di 6’41». Numerosi partecipanti anche per quanto riguarda il fitwalking sebbene non sia stata stilata una classifica di merito. Dice Guglielmo Causarano della No al doping che con SeBastiano La Mesa di Sicily is one, ha organizzato la manifestazione: « E’ stata una edizione della maratona che ci ha dato soddisfazioni. Perché questo evento continua a fare registrare un numero sempre più elevato di adesioni da tutta Italia e anche oltre. Quest’anno la soddisfazione è ancora maggiore perché due atleti della nostra società sono riusciti a sbaragliare la concorrenza, per quanto riguarda la maratona, sia in campo maschile che femminile. E non era affatto semplice».